CONDIVIDI
Chang International Circuit Buriram Thailandia Superbike
(Foto WorldSBK)

Dopo Gara 1 di sabato, oggi in Thailandia è ora della tanto attesa Superpole Race Superbike che precede Gara 2. Nel GP inaugurale d’Australia la novità della gara sprint aveva dato buone impressioni, con 10 giri complessivi nei quali i piloti possono spingere dall’inizio alla fine.

Alvaro Bautista nuovamente davanti a tutti anche nella Superpole Race, accorciata a causa di una bandiera rossa provocata da un incidente che ha coinvolto la wild card thailandese Titipong Warakorn. Il pilota della Ducati si era già aggiudicato la prima manche ieri e oggi ha vinto ancora. Lo spagnolo del team Aruba Racing è inarrestabile. Un inizio da sogno per lui in SBK. Come in Gara 1, Jonathan Rea su Kawasaki si deve arrendere e chiude al secondo posto con 1″7 di svantaggio. Completa il podio Alex Lowes con la Yamaha, terzo anche sabato.

Altra quarta posizione per Michael van der Mark con l’altra R1. Leon Haslam (Kawasaki) quinto davanti a Marco Melandri e Sandro Cortese. Ottavo Chaz Davies con l’altra Ducati del team Aruba Racing. In top 10 anche Toprak Razgatlioglu e Tom Sykes (BMW). Undicesimo Michael Rinaldi, mentre la Panigale V4 di Eugene Laverty non ha preso il via perché troppo danneggiata dal botto di Gara 1. Superpole Race disastrosa per Honda, con Leon Camier e Kiyonari ritirati, mentre Alessandro Delbianco non è andato a punti.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori