CONDIVIDI
bwm team worldsbk superbike sykes reiterberger
Tom Sykes e Markus Reiterberger (foto BMW Motorrad WorldSBK)

Superbike, Sykes e e Reiterberger positivi dopo il test di Portimao.

Il team BMW Motorrad WorldSBK si è nuovamente confrontato con la concorrenza nell’ultimo test di Portimao. Dopo aver corso senza transponder a Jerez, invece in Portogallo i tempi erano noti a tutti.

Tom Sykes sicuramente più avanti di Markus Reiterberger con il lavoro. Ed era inevitabile che fosse così, vista la grande differenza di esperienza tra i due. Il campione del mondo Superbike 2013 ha chiuso con il sesto tempo, non male. Invece il tedesco ha terminato col decimo tempo, prendendosi quasi un secondo dal compagno.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di MotoGP, Superbike e F1 CLICCA QUI

Superbike 2019, Sykes e Reiterberger dopo il test di Portimao

Tom Sykes al sito ufficiale del team BMW Motorrad WorldSBK ha mostrato soddisfazione per il test di Portimao. Queste le sue parole: «Abbiamo progredito in modo davvero positivo, facendo un grande passo avanti nello sviluppo della S 1000RR. Abbiamo lavorato sul bilanciamento della moto, provando diversi parametri per vedere quale feedback otteniamo, provando anche nuovi componenti per i freni, le sospensioni e l’elettronica. Stiamo anche perfezionando la mia posizione sulla moto apportando piccole modifiche al sedile, alle pedane e alle leve per ottenere il massimo comfort possibile. Sono davvero contento di aver svolto la maggior parte dei test ora. Abbiamo fatto un altro passo avanti verso il debutto a Phillip Island il prossimo mese».

L’ex pilota della Kawasaki ritiene che siano stati fatti progressi importanti. Essendo la S 1000 RR una moto nuova sia per lui che in generale, ci sono più aree nelle quali dover intervenire. Le risorse alla squadra BMW non mancano per sviluppare al meglio il mezzo. E davanti c’è ancora un altro test, quello di Phillip Island, dove compiere ulteriori miglioramenti prima dell’inizio del campionato Superbike proprio in Australia. Un’occasione da sfruttare.

Sykes con la sua esperienza parte da una base diversa rispetto a Markus Reiterberger, che di progressi deve farne di più. Il pilota tedesco dopo Portimao non è felice al 100%: «E’ stato un test costruttivo. Domenica mi sono sentito molto bene, perché ho apportato alcuni cambiamenti alla mia posizione di guida e anche un cambiamento con il mio ammortizzatore posteriore. Ho avuto un notevole miglioramento nel mio tempo sul giro. Lunedì purtroppo non ho avuto lo stesso feeling con la moto e ho faticato molto con in curva. Ma abbiamo raccolto molti dati da questo test, ho una grande squadra intorno a me quindi sono fiducioso che avremo un buon feeling sulla moto a Phillip Island». Soddisfatto non completamente, ma un Markus comunque ottimista per il futuro.

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori