CONDIVIDI
Leon Camier
Leon Camier (©Getty Images)

Il passaggio del team Red Bull Honda dalla centralina Cosworth a quella Magneti Marelli ha subito uno stop importante. I tre giorni di test sul circuito di Monteblanco, in Spagna vicino a Siviglia, servivano per facilitare questa transizione sul piano dell’elettronica della CBR1000RR Fireblade della squadra ufficiale Superbike.

Purtroppo Leon Camier è stato frenato dal maltempo e pertanto non ha potuto svolgere il lavoro prefissato. Le condizioni climatiche avverse sono state un vero e proprio ostacolo per Red Bull Honda, il cui team manager Kervin Bos ha così commentato quanto successo nel test: “Questi tre giorni non sono stati molto significativi – riporta Speedweek -, perché il tempo era davvero brutto. Faceva freddo e le condizioni cambiano costantemente, spesso pioveva. L’ultimo giorno siamo stati in grado di provare 30 giri con condizioni di pista leggermente migliori, perché era quasi asciutto”.

SBK, team Red Bull Honda cosa farà con la centralina?

Il clima negativo sul cielo del circuito di Monteblanco ha complicato tutto. Difficile avere pareri utili dopo un simile test in condizioni non ideali. Kervin Bos, infatti, ha aggiunto: “Solo Camier ha testato la nuova elettronica di Magneti Marelli, ma il tempo era troppo brutto per esprimere dichiarazioni chiare. Anche i nostri tecnici e ingegneri sono stati in grado di ottenere una visione solo limitata delle prestazioni del sistema Magneti Marelli a queste basse temperature, non possiamo ancora giudicare con certezza”.

I tre giorni in Spagna sono stati quasi da buttare. Il team Red Bull Honda SBK aveva ottenuto una deroga per poter cambiare l’elettronica sulla moto a stagione in corso, beneficiando di questo test. Tuttavia la decisione su quale centralina adottare sulla CBR100RR Fireblade va presa a breve. L’obiettivo era di provare a usare la Magneti Marelli già dal prossimo GP di Buriram (Thailandia), ma c’era comunque la possibilità per rinviare tutto al massimo al successivo appuntamento di Aragon (Spagna). Altrimenti bisognerà continuare la stagione con Cosworth.

Bos si dimostra incerto su cosa potrà avvenire ora: “A causa delle circostanze, non abbiamo ancora fissato una data precisa su quando useremo la nuova tecnologia. Certo, ci sono scadenze che dobbiamo rispettare, ma al momento nessuno sa esattamente quando la nuova elettronica sarà omologata”.

Ricordiamo che in SBK c’è già una Honda che corre con centralina Magneti Marelli, è quella del team privato TripleM che schiera Patrick Jacobsen come pilota. Ma la squadra ufficiale Red Bull ha dovuto rinviare l’abbandono dell’elettronica Cosworth perché le parti della Magneti Marelli sono arrivate in ritardo. Non c’è stato tempo per provare la novità nei test pre-campionato, come era invece nei piani. Ora vedremo cosa decideranno i vertici della struttura Red Bull gestita da Ten Kate Racing.

 

Matteo Bellan