CONDIVIDI
jonathan rea jerez test superbike sbk
Jonathan Rea (foto Twitter WorldSBK)

Superbike 2019, Jerez Test | Rea commenta il Day-1: Kawasaki ok.

Il primo giorno di test Superbike a Jerez all’insegna del solito Jonathan Rea. E’ suo il miglior tempo: 1’39″657. Il quattro volte campione del mondo SBK si conferma il migliore. Non è una novità.

La Kawasaki per il campionato 2019 avrà una nuova versione della ZX-10RR e il nord-irlandese sta svolgendo un buon lavoro di sviluppo. Sulla pista del circuito Angel Nieto si è lavorato su più aspetti: dalle sospensioni alle gomme, dal telaio alla distribuzione dei pesi e al motore. Anche questa moto della casa di Akashi sembra un successo, soprattutto se la guida Johnny. Il compagno Leon Haslam ha col quinto tempo, a 733 millesimi dal leader.

Superbike Jerez Test, Jonathan Rea commenta il Day-1

Jonathan Rea al termine del primo giorno di test Superbike a Jerez ha espresso le proprie sensazioni. Queste le sue prime considerazioni: «Sfortunatamente le condizioni della pista non erano ottimali, perché aveva piovuto di notte. Comunque la nuova moto ha più stabilità in frenatariporta Speedweek – e abbiamo più giri motore disponibili. Avere un più alto regime ha cambiato il carattere del motore, sul quale non ho ancora piena fiducia. E’ un po’ troppo aggressivo. Non so se questa è esattamente la specifica che inizierà la stagione. C’è potenziale, ma ci sono pro e contro. Stiamo ora cercando di sfruttare al meglio la velocità più elevata».

Il quattro volte campione del mondo SBK è stato interpellato anche sul campionato 2019. A suo avviso sarà una stagione più impegnativa rispetto alle scorse, si aspetta maggiore battaglia per il titolo: «Sarà più difficile – spiega a MotoSprint -, ci sarà ancora Davies ma con una nuova moto, ci saranno piloti arrivati dalla MotoGP come Bautista o da altre categorie. Ma non dimentichiamoci di Sykes che salirà su una BMW totalmente rinnovata. Dovremo dare il massimo. La nuova Panigale è molto veloce. Hanno fatto un passo in avanti e so che non sarà facile avere la meglio perché di certo lotteranno per il campionato. Noi siamo concentrati sul lavoro da fare sulla nostra moto, dal telaio agli altri particolari. C’è grande fiducia».

Si preannuncia un mondiale 2019 più interessante. Oltre a Kawasaki, c’è una Ducati con una Panigale V4R nuova. Senza dimenticare il ritorno in forma ufficiale di Honda e BMW. E pure Yamaha è impegnata nel campionato WorldSBK, con voglia di progredire ancora dopo i miglioramenti del 2018. Johnny è il più forte, ma forse vedremo più lotta in pista l’anno prossimo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

@jonathan_rea ends day 1 on 🔝with rookie @abautista19 close behind! #WorldSBK #motorsport #racing

Un post condiviso da WorldSBK (@worldsbk) in data:

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori