CONDIVIDI
cal crutchlow MotoGP
Cal Crutchlow (©Getty Images)

Superbike, Crutchlow punzecchia Rea: il campione replicherà?

Negli ultimi quattro anni il campionato mondiale Superbike è stato dominato da Jonathan Rea, nessuno è riuscito a contrastarlo. Il pilota della Kawasaki ha vinto un poker di titoli ed è favoritissimo anche per il 2019.

Trionfi assolutamente meritati, visto che il nord-irlandese ha saputo fare la differenza in sella alla Ninja ZX-10RR. Il suo ormai ex compagno Tom Sykes gli arrivava costantemente dietro, facendosi anche battere dalla Ducati di Chaz Davies, che per tre volte ha chiuso secondo nella classifica iridata SBK. Johnny non è uno qualunque, lo ha dimostrato ampiamente nonostante qualche critica sul suo valore. Già ai tempi della Honda faceva miracoli su un mezzo non competitivo.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di MotoGP, Superbike e F1 CLICCA QUI

Superbike, frecciatina di Crutchlow a Rea

Sarebbe stato interessante vedere Jonathan Rea in MotoGP, ma non gli è arrivata l’offerta desiderata. Per lasciare la Superbike voleva correre in un team ufficiale con moto competitiva. Però nessuna squadra top lo ha voluto concretamente, dunque è rimasto nel campionato mondiale delle derivata di serie per vincere il quinto titolo assieme a Kawasaki.

Cal Crutchlow è uno che conosce la SBK, avendoci corso prima dell’approdo in MotoGP, e ha anche gareggiato contro Rea. Intervistato dal giornalista Manuel Pecino, il pilota inglese ha così parlato di Johnny: «So che è veloce – riporta Speedweek -. Guida ad occhi chiusi nel campionato Superbike e vince. Sono sicuro che lui e il team lavorano al massimo, ma si vede come vince. E’ troppo facile. Potrebbe essere in MotoGP, ma non ha colto l’occasione. Sostiene che potrebbe battere questo o quel pilota. So che ha menzionato il mio nome, ciò significa che batterebbe tutti quelli che io ho sconfitto. Crede di poter battere chiunque in MotoGP. Lui dice così».

Effettivamente, tempo fa Rea disse che avrebbe potuto fare meglio di Crutchlow in MotoGP. Non c’è la controprova e probabilmente non l’avremo mai. Però il quattro volte campione del mondo SBK sente che nella top class avrebbe potuto fare ottimi risultati in sella ad una moto competitiva. Cal lo invita ad “abbassare le ali”, ma di fatto non sapremo mai come sarebbero andate le cose.

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori