CONDIVIDI

alvaro bautista superbike sbk

Superbike: Bautista parla di Ducati, Davies e Rea dopo i test.

Alvaro Bautista ha fatto il proprio esordio da pilota Superbike nei test andati in scena a Jerez. Lo spagnolo è salito per la prima volta sulla Ducati V4 R del team Aruba Racing e ha cominciato il proprio adattamento alla nuova moto.

Il feeling è stato abbastanza buono, considerando che la nuova creatura di Borgo Panigale è ispirata alla MotoGP, ma c’è ancora tanto lavoro da fare. Il binomio Rea-Kawasaki è ancora superiore e anche nei recenti test SBK ciò è stato ribadito. L’ultima versione della ZX-10RR si è confermata altamente competitiva con il campione nord-irlandese.

-> Se vuoi restare aggiornato su tutte le ultime notizie della Superbike CLICCA QUI

Superbike, Bautista su Ducati e Rea

Bautista, intervistato dal sito ufficiale WorldSBK.com, ha avuto modo di commentare l’andamento del proprio test a Jerez. Come detto in precedenza, sensazioni positive dopo il primo approccio sulla Ducati Panigale V4 R: «E’ stato positivo – spiega –, era la prima volta che guidavo una moto da Superbike. C’erano diverse cose nuove per me. Gomme, freni e altre. Ho lavorato col team, ci siamo conosciuti a vicenda. Ho imparato molto su questa moto. Il primo contatto è stato positivo».

Il pilota spagnolo è contento del feeling avuto con la Ducati V4 R e ha aggiunto: «E’ ispirata alla base della MotoGP. Sotto alcuni aspetti è simile alla MotoGP, però cambiano i movimenti e la potenza. Mi sto adattando abbastanza velocemente. Siamo arrivati a un certo limite e ora dobbiamo migliorare per andare più veloci. Adesso è difficile indicare un obiettivo, è presto. Voglio aspettare la prima gara per vedere la nostra posizione».

In seguito Bautista ha avuto modo di spendere delle parole anche per Chaz Davies, suo nuovo compagno nel team Aruba Racing: «L’ho conosciuto anni fa, è una buona persona in pista e fuori. In questi anni è stato l’unico a battagliare con Rea. Ha molta esperienza in questo campionato e proverò a imparare da lui. I rapporti sono buoni, condivideremo le informazioni. Spero che ci aiuteremo a vicenda».

Infine Alvaro si è espresso sulle aspettative di molti sulla possibilità che lui riesca a sconfiggere Jonathan Rea. Il rider iberico replica: «Tanti dicono che adesso vincerò. Però io penso che Johnny è il miglior pilota della storia del campionato mondiale Superbike. Non è facile arrivare e batterlo. Conosce bene la sua moto e il suo team, ha vinto quattro titoli. Non è una sfida facile. Tuttavia, se Ducati lavora bene e io faccio il mio meglio sulla moto possiamo provare a lottare con lui».

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori