CONDIVIDI
Alvaro Bautista
Alvaro Bautista (©Getty Images)

Alvaro Bautista proverà a imitare Biaggi, Checa e Guintoli in Superbike

La Ducati per il 2019 ha deciso di puntare su Alvaro Bautista nel campionato mondiale Superbike. Ad agosto la casa di Borgo Panigale ha annunciato che sarà lui ad affiancare Chaz Davies, comunicando al contempo che Marco Melandri non sarebbe stato confermato.

Il pilota spagnolo lascerà la MotoGP dopo nove anni per cimentarsi nella SBK e tentare di essere protagonista. Un po’ conosce già l’ambiente Ducati, visto che ha corso con la moto italiana nelle ultime due stagioni nel Motomondiale, seppur in un team clienti. E’ stato coinvolto nel nuovo progetto Panigale V4, moto che esordirà dal 2019 e che rappresenta una novità dopo i tanti anni in cui Borgo Panigale ha corso con la bicilindrica. Bautista è sicuramente molto motivato per questa nuova avventura, anche se adesso deve pensare a chiudere al meglio il campionato MotoGP 2018. In questo weekend sostituirà Jorge Lorenzo nel team ufficiale Ducati, una grande occasione.

Superbike: Bautista come Biaggi, Checa e Guintoli?

Alvaro Bautista e Chaz Davies proveranno a vincere un titolo Superbike che alla Ducati manca dal 2011, quando fu Carlos Checa a conquistarlo con il team Althea gestito da Genesio Bevilacqua. L’attuale pilota MotoGP proverà a ripetere le gesta del connazionale, divenendo un altro pilota del Motomondiale in grado di vincere il mondiale SBK.

Sono pochi i piloti che nella storia sono riusciti a trionfare in Superbike dopo aver disputato più di una stagione nella classe 500/MotoGP. Si tratta di Raymond Roche (Ducati, 1990), John Kocinski (Honda, 1997), Max Biaggi (Aprilia, 2010 e 2012), Carlos Checa (Ducati, 2011) e Sylvain Guintoli (Aprilia, 2014). Una sola annata nella top class invece per Neil Hodgson, che nel 1995 corse con in Yamaha prima di correre per sei anni in SBK e vincere il titolo nel 2003 su Ducati. Bisogna, comunque, ricordare che di questi rider citati gli unici ad aver vinto dei titoli nel Motomondiale sono stati Kocinski (in 250 nel 1990) e Biaggi (dal 1994 al 1997 campione 250).

Se Bautista vincesse in Superbike, sarebbe il suo primo trionfo iridato. Ovviamente, bisognerà vedere se sarà competitivo e quanto ci metterà. La Ducati Panigale V4 è una moto nuova ed è difficile dire se sarà vincente in breve tempo. Se, clamorosamente, vincesse già al primo anno il mondiale batterebbe i piloti prima menzionati come precocità di successo in SBK. Nessuno ha vinto il titolo all’esordio, infatti. Quelli a farcela per primi sono stati Roche e Kocinski alla seconda stagione nella categoria. Biaggi e Checa hanno vinto al quarto anno, mentre Guintoli al quinto. Difficile pensare che Alvaro possa vincere nella prima annata, però con una moto competitiva ci aspettiamo di vederlo lottare nelle prime posizioni e magari riuscire nel corso degli anni a prendersi la corona iridata. Jonathan Rea e Kawasaki permettendo…

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori