CONDIVIDI
Alex Lowes
Alex Lowes (©Getty Images)

Superbike, Alex Lowes: “Yamaha come Kawasaki entro fine stagione”

E’ sicuramente un buon momento per Alex Lowes, reduce dalla sua prima vittoria nel campionato mondiale mondiale Superbike. A Brno, dopo il quinto posto di Gara 1, ha vinto Gara 2 battendo il compagno di squadra Michael van der Mark.

In generale è un periodo positivo per Yamaha, che a Donington ha celebrato la doppietta dell’olandese (con il teammate due volte quarto) e in Repubblica Ceca il successo nella seconda manche dell’inglese. Le prime vittorie della casa di Iwata in SBK dal suo ritorno. La R1 sta facendo progressi e la speranza nella squadra Pata è di poter continuare la crescita, così da potersela giocare sempre con Kawasaki e Ducati.

Superbike Yamaha, Alex Lowes fiducioso per il futuro

Clima positivo all’interno del box Yamaha, dunque, come testimoniato dalle dichiarazioni dello stesso Alex Lowes. Il pilota inglese, ripreso da Speedweek, ha così parlato: «Da quando abbiamo cambiato le strategie dell’elettronica, è stato tutto diverso per me. Sono sempre stato forte verso la fine della gara, ma avevo poca fiducia all’entrata in curva. Ora ho questa fiducia, ma ho problemi nella fase di accelerazione. Ho preso molta fiducia da Donington e ho imparato tanto, riuscendo ad attuare tutto a Brno».

Il fratello gemello di Sam Lowes, pilota di Moto2 ed ex Aprilia MotoGP, ha proseguito la propria analisi parlando ancora della crescita fatta e del suo ottimismo sul raggiungimento di grandi risultati anche in futuro: «Mi sono sentito molto bene dalla fine dell’anno scorso. Avevamo un buon ritmo e siamo riusciti a salire sul podio un paio di volte. Già ad Assen avrei potuto vincere, ma non ho sfruttato tutto il potenziale. Imola è sempre stata una brutta pista per noi, ma ancora una volta ero forte nella seconda gara. Ho avuto lo stesso ritmo di Sykes, l’anno scorso ero un secondo più lento di lui. A Donington e Brno, ci aspettavamo di essere in testa. Ci sono alcuni circuiti che vanno meglio per noi. Nel complesso, tuttavia, ora possiamo aspettarci che ogni weekend di gara sia in testa. Questo è il nostro obiettivo».

Alex Lowes è molto positivo per il resto della stagione, ritiene che la Yamaha potrà stare costantemente nelle prime posizioni. Il rider inglese conclude così il suo intervento: «Vincono le squadre più grandi con il maggior budget e campioni del mondo sulle moto. Non è facile entrare nel campionato mondiale Superbike e salire in cima, è molto difficile. Stiamo facendo un buon lavoro. Entro la fine di questa stagione dovremmo essere alla pari con Kawasaki e Ducati e poterli sfidare». Vedremo se avrà ragione, già nel weekend in arrivo la Superbike farà tappa a Laguna Seca e potremo vedere i valori in pista quali saranno.

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori