CONDIVIDI
Bautista Alvaro Aruba Racing Ducati Superbike 2019
Alvaro Bautista (©Getty Images)

Superbike 2019, test Australia: Bautista soddisfatto, Davies deve migliorare.

Umori diversi all’interno del team Aruba Racing Ducati. Se da una parte c’è un Alvaro Bautista che ha chiuso in vetta i due giorni di test Superbike 2019 in Australia, dall’altra c’è un Chaz Davies in difficoltà fisica e tecnica.

Lo spagnolo si sta adattando bene alla nuova Panigale V4 R. La simulazione gara non è stata perfetta, visto il crollo della gomma accusato dall’ex pilota MotoGP. Un aspetto sul quale c’è ancora da lavorare e che sarà oggetto dell’attenzione della squadra venerdì, quando ci saranno le prime due sessioni di Prove Libere del GP di Phillip Island. Miglioramenti maggiori dovrà fare il compagno, che ha ancora dei fastidi fisici alla schiena ed è alla ricerca del miglior setup per guidare la moto nella maniera a lui più consona.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di MotoGP, Superbike e F1 CLICCA QUI

Superbike 2019, test Australia: i commenti di Bautista

Bautista al termine di questa giornata di test Superbike 2019 in Australia si è detto soddisfatto del lavoro svolto. Queste le sue parole riprese dai colleghi di Speedweek: «Secondo giorno molto positivo. Al mattino abbiamo lavorato sul set-up per fare ulteriori progressi rispetto a lunedì, ma non abbiamo ottenuto ciò che volevamo. Nel pomeriggio abbiamo fatto una simulazione di gara per scoprire come si comporta la Ducati con le gomme usate. Dopo tre giri ho dovuto fermarmi, però successivamente alla pausa sono rientrato con le stesse gomme. Negli ultimi quattro giri il pneumatico è calato molto, l’aderenza è scomparsa. Ma in gara presti più attenzione all’usura delle gomme rispetto al test. Per il resto non ho avuto problemi, spesso ho girato sotto il record della pista».

La gestione degli pneumatici in gara rappresenta un aspetto al quale prestare massima attenzione. Nel team Aruba Racing Ducati dovranno fare qualche modifica per consentire allo spagnolo di essere efficace fino alla fine. Qualche buon intervento sull’elettronica può permettere di consumare meno le coperture. E chiaramente anche il pilota deve essere attento nel non stressarle troppo. In ogni caso, il bilancio di Bautista è positivo dopo queste due giornate: «Sono abbastanza felice, il feeling e la velocità migliorano. Per il weekend di gara abbiamo anche raccolto molti dati per regolare ancora meglio l’elettronica, in modo tale da tenere a bada l’usura delle gomme».

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori