CONDIVIDI
Nicky Hayden e il fratello Roger (©Getty Images)

Nicky Hayden era un ragazzo sempre molto dedito alla famiglia, proprio quella stessa famiglia in questi giorni di grande dolore gli è stata vicina sino all’ultimo respiro. Il campione americano si è spento proprio ieri all’ospedale Bufalini di Cesena in mezzo all’amore di tutti i parenti, che hanno proprio quest’oggi dato i permessi per l’espianto degli organi del pilota per la donazione. I fratelli di Nicky sono tutti nel mondo delle due ruote.

Il più piccolo, Roger Hayden, ha deciso di affidare al suo profilo Instagram una commovente lettera dedicata al fratello maggiore, Nicky Hayden da poco scomparso: “Nicky, fratello mio, la nostra storia non doveva finire così. Tu sei stato campione del mondo per una ragione. Non ho mai incontrato qualcuno che avesse il desiderio di correre in moto come te. Siamo cresciuti insieme nella stessa stanza, tu studiavi i dati della precedente gare, avevo 12-13 anni, non dimenticherò mai quel lunedì mattina dopo che avevi vinto il campionato del mondo, mi hai svegliato per andare a correre”.

Roger ha grande fede in Dio

Il fratellino di Nicky Hayden sembra letteralmente distrutto dal dolore: “Queste sono quelle cose che ti hanno separato dagli altri e ti hanno fatto diventare una leggenda. Potrei continuare all’infinito. Hai migliorato tutti qui, quando non c’eri andavamo in bici per chiudere il gap in vista di quando saresti tornato. Mi hai spinto sempre a migliorarmi, ma cosa più importante mi ricordo di che tipo di fratello sei stato. Sei stato una leggenda come pilota e come fratello”.

A quanto pare il rapporto tra i due era davvero fortissimo: “Tu eri sempre lì per me, non importava quello che stava succedendo nella vita. Hai voluto aiutarmi e io sono contento che tu mi abbia visto al massimo sia dentro che fuori la pista. Potrei restare qui tutto il giorno a chiedermi perché questo è accaduto, invece, sono contento di avere avuto un fratello così per 33 anni. Non preoccuparti per i nipoti. Insegnerò loro cosa serve per essere un campione, qualunque cosa decidano di fare”.

Infine, il ragazzo, riferendosi allo scatto postato sul social insieme a Nicky Hayden ha così concluso: “Questa foto è davvero speciale per me, perché dopo un po’ di sfortuna, quando sembrava che non c’erano più speranze per il titolo io ti ho preso e ti ho detto che era ancora il tuo anno e questa è stata la prima cosa che mi hai ricordato quando ti ho visto al podio. Dimmelo di nuovo, anche durante questo tempo incredibilmente doloroso, ho ancora la mia fede. Credo che se Dio ti porterà con lui avrai ancora modo di ridere e di volare. Ti amo”.

Antonio Russo

Nicky my brother, our story wasn’t suppose to end like this. You were world champ for a reason. I’ve never met someone with the desire for racing bikes like you. I remember growing up we shared a room and you studying notes you took from the previous race and we were 12-13 years old, I’ll never forget the Monday morning after you won the world championship, you woke me up to go running. That’s what separated you from the rest and made you a legend. I could go on. You made everyone here better, cause when you wasn’t here, we were riding or cycling to close the gap for when we road with you again,. You pushed me to my best, but more importantly I’ll remember what kind of brother you were. You were legend of a racer and a brother. You were there for me no matter what was going on in life. You wanted to help, I’m glad you were able to see me at my best these past couple years, not just on the bike, but mainly off it. I can sit here and ask why all day, but instead I want to be thankful for having a brother like you for 33 years. Don’t worry I got the nieces handled. No boyfriends till they’re in college and I’ll teach the nephews what it takes to be a champion in whatever they decide. This picture is special to me, because after some bad luck and it looked like your world title was over, I grabbed you like this and told you it was still your year, and that was the first thing you did to me when I saw you at the podium. Tell me it back. Even during this incredibly difficult time I still have my faith, I believe if god will bring you to it, he will bring you through it. Till we ride again I love you. #letsgetit #69

Un post condiviso da Twitter: @RogerHayden95 (@rogerhayden95) in data: