CONDIVIDI
Nicky Hayden (©Getty Images)

Nicky Hayden ha lasciato un vuoto incolmabile nel mondo delle due ruote. Il pilota americano dopo un brutto incidente mentre era impegnato in un allenamento in bici, per diversi giorni è stato ricoverato presso l’ospedale Bufalini di Cesena a lottare tra la vita e la morte, prima del triste annuncio da parte dei familiari della sua dipartita. I parenti di Kentucky Kid hanno deciso di dare il permesso per l’espianto e quindi la donazione degli organi.

Messaggi di cordoglio un po’ da tutto il mondo delle due ruote. Molto bello anche il gesto fatto dal team Honda Superbike di Nicky Hayden, che ha deciso di preparargli ugualmente la moto per il weekend di Donington, pur non scegliendo un sostituto da mandare in pista.

Tante commemorazioni per Nicky

La squadra HRC, invece, durante i test di Barcellona, ha spedito i due piloti in pista con un bel 69 piccolo stampato lateralmente sul cupolino. Toccante anche il messaggio di Valentino Rossi, che su Instagram ha ammesso di sentirsi vuoto e senza parole dopo questa grave perdita.

Nicky Hayden ha vissuto praticamente un’intera carriera in Honda, tranne una parentesi di 5 stagioni in Ducati. L’americano è stato protagonista del rocambolesco mondiale 2006, che ha fatto suo all’ultima gara, grazie anche ad una caduta di Valentino Rossi. Il suo score in MotoGP parla di 3 vittorie, 28 podi e 5 pole.

Ora però, come sempre accade in queste situazioni, appaiono i primi casi di sciacallaggio sulla morte del povero Nicky Hayden. A segnalare il tutto direttamente la sua pagina ufficiale su Facebook, che annuncia: “Grazie a tutti per il vostro sostegno e supporto in questo momento così difficile. Purtroppo c’è un falso account di donazioni, questi individui vendono t-shirt e gadget sotto il nome di Nicky illegalmente”. Nel post inoltre è stato indicato lo store ufficiale e si è reso noto, che presto arriveranno prodotti in edizione limitata per commemorarne la memoria.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori