CONDIVIDI
Sete Gibernau (Getty Images)

MotoGP | Sete Gibernau vota il cambiamento

Sete Gibernau è uno che di entrate dure è un vero esperto e anche di litigi post-gara. Ormai è entrata nella storia la spalla che ricevette da Rossi e che tante polemiche portò con sé nei giorni seguenti. Non a caso, quando si vedono i duelli odierni tra il Dottore e Marquez si pensa subito all’ex pilota spagnolo che ora è il manager di Dani Pedrosa.

Come riportato da “MovistarTV”, Sete Gibernau ha parlato di quanto accaduto durante l’ultima gara al proprio pilota: “Secondo me è stato un vero peccato, credo che fosse in grado di fare una buona gara. Sfortunatamente c’è stato quel contatto con Zarco ed è caduto. Ho sempre detto che è uno sport meraviglioso questo, ma tanto rischioso. Tutti i piloti rischiano di cadere dalla moto e sono molto coraggiosi, ma non lo ritengo uno sport di contatto”.

Bisogna cambiare le regole

Lo spagnolo si è soffermato anche sui provvedimenti da prendere: “Bisogna evitare i contatti e la Direzione Gara deve evitarli facendo capire che non si è più coraggiosi se tocchi un altro pilota. I rischi sono già sufficienti per i piloti. Bisogna sanzionare i contatti. Se i piloti sanno che i contatti vogliono dire penalità allora faranno maggiore attenzione”.

Infine, Sete Gibernau, ha così concluso: “Bisogna fare un regolamento abbastanza chiaro. Ci si deve sedere e cambiare il tutto per migliorare la situazione. Se siamo severi i piloti ci penseranno di più prima di fare manovre avventate. Penso che sia inutile lamentarsi, bisogna sedersi tutti ad un tavolo e studiare un regolamento che eviti situazioni come quella di domenica.

Antonio Russo