CONDIVIDI
Scott Redding
Getty Images

Scott Redding lascia la MotoGP. Dal 2019 nel BSB con Ducati

Dopo cinque anni nella classe MotoGP Scott Redding entra nel campionato Superbike britannico. Scott Redding, che ha vinto il suo primo GP nella classe 125 cc a Donington nel 2008, all’età di 15 anni, ha concluso la sua carriera nella Top Class. La sua stagione migliore è arrivata nel 2013, quando è salito sul podio sette volte nella classe Moto2, vincendo tre volte e diventando il secondo classificato del team Marc VDS di Kalex.

Poi è salito nella classe MotoGP, con due terzi posti nel 2015 con la Honda a Misano e nel 2016 con la Ducati ad Assen i suoi migliori risultati. Il suo miglior piazzamento finale è stato il dodicesimo posto nel 2014, sempre per il team Marc VDS. Con una stagione catastrofica del 2018 nel team ufficiale di Aprilia, Scott Redding, dopo 14 delle 19 gare, neanche la metà dei punti del campionato del suo compagno di squadra Aleix Espargaro, non ha trovato nessun posto disponibile in MotoGP per il 2019. Nel paddock SBK ha anche incontrato poco interesse e quindi ha firmato un contratto con Paul Bird e il suo team Be Wiser Ducati per il campionato britannico Superbike 2019.

Il team gode del sostegno ufficiale della fabbrica Ducati a Borgo Panigale, con Shane Byrne che diventa il campione del 2016 e del 2017. Nel 2019, per la prima volta verrà utilizzata la nuova moto a quattro cilindri con 1000 cc. Si prevede inoltre che Redding contatterà almeno un evento wildcard nel campionato mondiale Superbike oltre alle gare BSB, presumibilmente la gara di Donington Park. “Non ho mai guidato il BSB, l’apprendimento dei circuiti sarà una delle maggiori sfide”, osserva Scott Redding. “La squadra ha una moto molto competitiva, voglio dimostrare di cosa sono capace. Sono contento che la prima gara della BSB sia a Silverstone, con questa pista associo grandi ricordi. Il MotoGP è un campionato difficile, non puoi vincere senza il pacchetto giusto. Anche il BSB è ad un livello molto alto. Voglio dimostrare che posso ancora vincere. Per me è anche importante guidare regolarmente davanti ai miei fedeli tifosi di casa”.

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News