CONDIVIDI
Jonathan Rea
Jonathan Rea (foto Twitter Kawasaki)

Appuntamento conclusivo del campionato mondiale Superbike 2018 in Qatar. Dopo la Superpole conquistata da Tom Sykes, si è disputata una Gara 1 sul circuito di Losail.

A conquistare questa prima manche SBK è stato il solito Jonathan Rea, che è passato in testa alla partenza e poi ha dominato. Diciassettesimo successo stagionale per lui, che eguaglia il record di Doug Polen del 1991. Seconda posizione per il compagno Sykes, che nulla ha potuto contro il quattro volte campione del mondo. Doppietta Kawasaki dunque. Completa il podio Alex Lowes su Yamaha, dopo una bellissima battaglia con l’Aprilia di Eugene Laverty. Conclude al quinto posto Marco Melandri con la prima delle Ducati. Solo ottavo Chaz Davies, oggi in difficoltà, preceduto da Loris Baz e Michael van der Mark.

Superbike Qatar GP, Gara 1: racconto e risultati

-17 – Alla partenza Rea scavalca il poleman Sykes, insidiato anche da un Lowes combattivo. Poi Laverty, Fores, Melandri, Van der Mark, Razgatlioglu e Savadori. Decimo Davies.

-16 – Laverty passa Lowes alla prima staccata, è terzo. Rea sta cercando di staccare tutti e guadagna qualche decimo, però dietro non vogliono mollare.

-15 – Giro record per Rea, che ha 8 decimi su Sykes. Laverty e Lowes sono vicini a Tom e pressano. Poi la coppia Fores-Melandri che precede Van der Mark e Razgatlioglu. Nono Davies davanti a Savadori.

-14 – Posizioni invariate in pista.

-13 – Davies passa Razgatlioglu alla prima staccata e punta un Van der Mark non granché veloce. Rea in testa ha sempre un po’ di margine su Sykes, che precede di mezzo secondo la coppia Laverty-Lowes. La coppia Fores-Melandri non si avvicina.

-12 – Sorpasso e contro-sorpasso tra Lowes e Laverty, il pilota Aprilia tiene la terza posizione. Bella battaglia.

-11 – Davies ha passato Van der Mark, è settimo e tenta di riprendere gli altri due ducatisti Melandri e Fores. Savadori sempre decimo.

-10 – Lowes si è messo davanti a Laverty, guadagnando la terza posizione. Rea davanti con 1″7 su Sykes, il quale ha sua volta ha del margine su chi gli è dietro. Melandri cerca di insidiare Fores per la quinta posizione. Intanto cade Camier sulla Honda.

-9 – Laverty ripassa Lowes alla prima staccata in fondo al rettilineo finale, riprende il terzo posto. Il motore Aprilia fa la differenza in quel tipo di tratti.

-8 – Rea continua a comandare la corsa senza essere impensierito da Sykes. E’ interessante la lotta Laverty-Lowes per il terzo posto, i due sono sempre attaccati. Melandri studia come passare Fores, un osso duro. Davies sempre settimo, precede Van der Mark e Razgatlioglu. Baz decimo davanti a Savadori. Anche Gagne, Mercado, Ramos e Ruiu a punti.

-6 – Melandri vicinissimo a Fores, che si difende bene.

-5 – Baz ha sopravanzato Razgatlioglu prendendosi la nona piazza.

-4 – Rea ha circa 2″5 su Sykes, domina in scioltezza. Doppietta Kawasaki praticamente certa a Losail.

-3 – Melandri sempre vicino a Fores, però ancora non ha tentato l’attacco vero.

-2 – Interessante terzetto Davies-Van der Mark-Baz in lotta per la settima posizione. Il pilota francese della BMW passa prima il pilota Yamaha e poi anche quello della Ducati. Davvero aggressivo, ma bravo.

-1 – Melandri ha passato Fores, è quinto. Lowes passa Laverty, che poco dopo lo supera nuovamente: che bagarre! Lowes si infila ancora sul rivale Aprilia e si prende il podio!

VINCE REA! SECONDO SYKES, TERZO LOWES! LAVERTY QUARTO. CHIUDE QUINTO MELANDRI, SOLO OTTAVO DAVIES.

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori