CONDIVIDI
(foto Barni Racing Team)

In questi giorni stanno avvenendo diverse presentazioni di squadre che correranno il campionato mondiale Superbike 2018; oggi è stato il turno di Barni Racing Team che schiererà il confermato Xavi Fores sulla Ducati Panigale R.

La struttura guidata da Marco Barnabò ha ottenuto buoni risultati in SBK in questi anni. Ma non si tratta dell’unica competizione in cui vedremo il team Barni impegnato. Infatti vedremo la squadra italiana anche nel campionato CIV Superbike. Michele Pirro prenderà parte ad alcune gare, mentre gli altri due piloti saranno Samuele Cavalieri e la new-entry Matteo Ferrari. Inoltre nel 2018 verrà portato avanti lo sviluppo della nuova Ducati V4, che correrà nel National Trophy con Ivan Goi e Luca Conforti.

SBK 2018, presentazione ufficiale del Barni Racing Team

Marco Barnabò, principal manager del Barni Racing Team, ha così parlato oggi a Casirate d’Adda: “Questa stagione il nostro team farà un grande sforzo: continuare lo sviluppo della Panigale R per confermarsi ad alti livelli nel Mondiale Superbike e sviluppare la Panigale V4 per il 2019. Se tutto questo è possibile è grazie ai nostri sponsor, ai nostri partner tecnici e al team che lavora duramente tutta la stagione. A loro va il mio ringraziamento principale. Con Forès e Pirro oramai ci conosciamo bene e mi fa grande piacere lavorare ancora con loro. Sono molto felice di far crescere nel CIV due piloti giovani e la decisione di farli partecipare a due tappe dell’Europeo Superstock va proprio in questa direzione. La Panigale V4 sarà una scoperta per tutti, è una grande fortuna poter contare su due piloti esperti come Goi e Conforti”

Invece Xavi Fores, pilota titolare per il campionato mondiale Superbike, ha dichiarato: “Oramai per me questa è una piccola famiglia. Nell’ultima stagione abbiamo fatto importanti progressi, siamo l’unico team privato che riesce a competere – e a volte anche a stare davanti – con team ufficiali. Ripartire dalle certezze della scorsa stagione è importante anche per la mia carriera. Sono sicuro che cresceremo ancora e saremo in grado di lottare per il podio quasi in ogni gara”.