CONDIVIDI
Valentino Rossi (©Getty Images)

Meno di una settimana dall’inizio del Mondiale 2018 e in casa Yamaha ci sono tanti dubbi da sciogliere. A cominciare dall’aspetto tecnico di una YZR-M1 che ancora stenta a decollare e che sembra, anche in questa stagione, alla pari se non un livello più basso della moto satellite di Tech3. Il secondo problema da risolvere è chi sostituirà il team di Herve Poncharal dopo l’addio per passare in KTM, più ligia a soddisfare le richieste della “seconda” squadra. Infine regna ancora sovrano il rebus contratto di Valentino Rossi che dovrebbe trovare una soluzione entro le prime gare. Ma perchè tanto tempo per mettere una firma?

Le voci ufficiali parlano di una semplice questione di tempo, mentre dal paddock e dal territorio pesarese si odono voci di “popolo”. In un articolo pubblicato su Pu24 a firma di Massimiliano Garavini e Maurizio Bruscolini “pare che tra le richieste avanzate da Rossi per il rinnovo del contratto ci sia proprio l’inserimento in squadra di uno specialista di elettronica Magneti-Marelli“, un’area dove Yamaha è rimasta indietro rispetto a Honda e Ducati.

La Casa di Iwata soddisferà le richieste del Dottore? “Rossi ha dichiarato a più riprese di voler fare altri due anni sulla M1, il grande capo del circus ha offerto la propria benedizione, quindi non si capisce quale sia il problema che ostacoli il rinnovo… L’ultima parola toccherà agli avvocati delle due parti, ed è pur vero che bisognerà attendere il risultato delle gare che aprono la stagione, prima di tirare conclusioni – si legge nell’articolo -. Però è un fatto che la fretta di concludere del pilota non trovi un riscontro certo e chiaro dall’altra parte. Silenzio. Che non serve a nient’altro se non ad aumentare la speculazione: le voci che si susseguono, a volte incontrollate, a volte addirittura alimentate ad arte per generare scompiglio, riferiscono di un Lin Jarvis che potrebbe venire “promosso” ad incarico più prestigioso, lasciando il suo posto a qualcun altro”. A quanto pare in casa Yamaha l’aria di primavera tarda ad arrivare…

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori