CONDIVIDI
Valentino Rossi (Getty Images)

Sono passati ormai più di 20 anni da quel primo, indimenticabile titolo vinto da Valentino Rossi, in mezzo oggi ci sono 115 vittorie, 227 podi e altri 8 mondiali messi in fila subito dopo quello. Un po’ come il primo amore, però per il Dottore quel magico 1997 resta impresso nella mente.

La corona iridata fu colta a Brno, grazie ad un 3° posto, che gli valse la matematica certezza di essere campione del mondo in 125 con l’Aprilia. Come riportato da “MotoGP.com”, Valentino Rossi racconta così quei momenti: Quel weekend fu magico, su una pista fantastica. L’anno prima lì avevo vinto la mia prima gara, ero molto nervoso prima della gara”.

Anche il suo avversario ne riconosce il valore

Il Dottore ha poi proseguito: “In realtà è diventata una gara molto complicata perché non riuscivo a dare il 100%. Dovevo finire 3° per vincere il titolo e alla fine all’ultimo giro ero proprio lì. Una bella sensazione, davvero indimenticabile. Da lì cominciò una festa speciale con persone di Tavullia come Uccio e tutti quelli che mi avevano sempre sostenuto, i miei veri amici. Quello è stato un momento grandioso della mia carriera. Diventare campione del mondo per la prima volta è un sogno che si avvera”.

A parlare di quel giorno anche il migliore amico di Valentino Rossi, Uccio: “Valentino, come sempre, era semplicemente incredibile. Quando ha vinto è stato un momento eccezionale ed emozionante. Ha lavorato tutta la sua vita per diventare campione del mondo. A quei tempi era tutto più divertente, scherzavamo e vincevamo le gare”.

Forse però le parole più belle arrivano dal suo sfidante, il giapponese Noboru Ueda, che ha dichiarato: “Era una giovane tigre, un avversario molto difficile anche se molto giovane. Tuttavia era già un grande professionista. Sono orgoglioso di essere stato in grado di stargli dietro e di averlo battuto in alcune gare”.

Intanto Valentino Rossi si diverte sulla neve con gli amici, preparando nuovi successi, nuove vittorie, ma soprattutto, nuovi sogni.

Antonio Russo