CONDIVIDI
Valentino Rossi (Getty Images)

La Yamaha un paio di giorni fa ha presentato la nuova moto, insieme ai due piloti titolari Valentino Rossi e Maverick Vinales. I due puntano molto su questo 2018 per riscattare un 2017 decisamente opaco. La nuova moto ha fatto parlare di sé principalmente per la nuova colorazione, di un blu più intenso rispetto al passato.

Come riportato da “motorsport-total.com”, a margine della presentazione a Madrid, Valentino Rossi avrebbe così dichiarato: “Metteremo a confronto le moto 2017 e 2016, ci sono inoltre 2 telai aggiuntivi. Io e Maverick lavoriamo nella stessa direzione e trasmettiamo buone informazioni a Yamaha“.

Il perno è ancora nella gamba

Il Dottore ha poi proseguito: “Credo che Maverick sarà ancora più utile quest’anno perché conosce meglio le moto. La gamba sta meglio, ho persino provato a fare snowboard, ma non sono ancora al 100%. Sono ancora dolorante quindi ho dovuto aggiustare un po’ di cose. Nelle ultime settimane ho provato, ma dopo pochi minuti devo rallentare perché mi fa male”.

Sempre parlando del suo infortunio Valentino Rossi ha così commentato: “Di solito ci vogliono 6 mesi per riportare la tibia alla sua piena forza, mi ci vorrà 1 mese e mezzo finché non potrò ricominciare a camminare. Il perno resterà nella gamba almeno per 1 anno, quindi ho intenzione di completare la stagione e poi operarmi”.

Infine sul suo stato di forma: “Ogni anno diventa sempre più difficile recuperare, ci vuole più tempo. In questo sport però non è la cosa più importante, devi essere in forma, ma ci sono altre cose che contano”.

Antonio Russo