CONDIVIDI
Valentino Rossi (Getty Images)

MotoGP | Reggiani: “Yamaha non all’altezza degli altri, Rossi mi sorprende sempre”

Per anni è stata la voce accanto a quella di Guido Meda che ha raccontato le gesta di Valentino Rossi in MotoGP. Oggi Loris Reggiani, una buona carriera da pilota alle spalle, fa l’opinionista per Sky e ogni tanto si concede ad alcuni giudizi sui vari rider.

Come molti sanno Reggiani è stata una figura chiave nella carriera di Andrea Dovizioso. L’ex rider, infatti, ha sin da sempre sostenuto la carriera del pilota italiano aiutandolo nelle scelte da prendere.

Reggiani: “Marquez non deve sentirsi onnipotente”

I colleghi di “InSella” hanno intervistato Loris Reggiani, che in merito alla vittoria di Lorenzo ha commentato: “Non me l’aspettavo, ma non se l’aspettava nessuno. Sapevamo che avrebbe vinto, ma non al Mugello. Credevo più in una vittoria di Dovizioso. Non ho la visione completa delle cose, ma mi pare che Ducati si comporti un po’ male quando si tratta di contratti. Due anni fa per fare posto a Lorenzo i due Andrea furono trattati male”.

L’opinionista Sky ha poi continuato: “Non credo Lorenzo abbia fatto errori. Per me l’errore è stato di Ducati che lo ha preso. Credo fosse evidente che la guida di Lorenzo non si sposava con Ducati. Con tutti i soldi che lo hanno pagato non credo che non l’hanno appoggiato. Una gara non fa primavera, vorrei vederlo ancora vincere”.

Sul contatto tra Petrucci e Marquez ha poi aggiunto: “Credo che a parti invertite Danilo sarebbe stato penalizzato. Come sempre due pesi e due misure. Marquez deve capire che non è onnipotente altrimenti andrà sempre avanti così”.

Reggiani si è poi concesso anche un passaggio su Valentino Rossi: “Il Dottore è arrivato lontano dai primi, ma quando sei il migliore della tua marca vuol dire che hai fatto una grande gara. Non mi aspettavo il podio, ma sono 20 anni che mi stupisce e l’ha fatto anche questa volta. La Yamaha non è all’altezza delle altre, altrimenti non si spiegherebbe che non vincono da più di un anno”.

Infine chiusura su Dovizioso: “Per me il titolo è una questione tra Andrea e Marquez. Quest’anno la vedo più complicata per Ducati. Sarà dura, ma io confido in una rimonta del Dovi”.

Antonio Russo