CONDIVIDI
Jonathan Rea (Getty Images)

Jonathan Rea è uno dei piloti più forti nella storia della Superbike. Ad oggi ha conquistato ben 3 titoli mondiali consecutivi e in caso di mondiale nel 2018 aggancerebbe il primatista assoluto, Carl Fogarty. Sinora il britannico ha disputato 218 gare totalizzando: 54 vittorie, 112 podi, 14 pole e 41 giri veloci.

Negli ultimi mesi naturalmente si fa sempre più pressante la voce che vorrebbe Jonathan Rea in MotoGP nel 2019. Lui stesso, in una nostra intervista esclusiva, si era lasciato scappare che il suo sogno era appunto approdare alla classe regina del Motomondiale.

Come riportato da “Speedweek”, Jonathan Rea in merito al suo futuro ha così affermato: “Nelle corse pensi solo anno per anno. Man mano che le condizioni cambiano, mutano anche gli obiettivi personali. A metà del prossimo anno penserò cosa fare, ma prima cercherò di difendere il titolo. Il 2018 sarà molto interessante perché scadranno tanti contratti, forse nuove opportunità si apriranno per me”.

Rea al top della carriera

Il britannico ha poi proseguito: “Alcuni team manager, ma non faccio i nomi, mi hanno già proposto la MotoGP. Al momento però mi toccherebbe guidare una moto non competitiva e guadagnare pochi soldi, ma far parte dello spettacolo. In Superbike sono in un grande team e prendo tanti soldi, quindi se non arriva la giusta proposta non vedo perché cambiare”.

Jonathan Rea ha poi così concluso: “In Superbike sto bene, facciamo meno gare, la pressione è tanta, i media sono buoni con me, vivo come in famiglia. Sono al top della mia carriera, non ho mai guidato così bene. Non so se è questo il momento di cambiare, vedremo”.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori