CONDIVIDI
Marc Marquez
Marc Marquez a Buriram (©Getty Images)

Repsol Honda riparte da squadra favorita sia per il titolo piloti che costruttori. Marc Marquez e Dani Pedrosa sono stati autori di una preseason di alto livello e approdano in Qatar consapevoli di correre su un circuito favorevole alla Ducati, sulla carta unica vera antagonista per il Mondiale.

Per El Cabroncito sarà la sesta stagione in classe regina e a Losail studierà la sua RC213V in versione definitiva visto che dovrà essere omologata e il motore sarà congelato: “Sono davvero entusiasta che la prima gara sia finalmente arrivata, sembra che sarà una stagione molto competitiva, a partire dalla prima gara qui in Qatar. – ha dichiarato Marc Marquez -. Dopo aver provato qui di recente sappiamo che ci sono molti piloti che sono già molto veloci, quindi la gara potrebbe essere emozionante e tutto può succedere domenica. Abbiamo anche lavorato bene durante i test invernali e ora non vediamo l’ora di iniziare. Il round del Qatar è unico rispetto agli altri sul calendario e siamo consapevoli che non è uno dei più facili per noi. Tuttavia, durante il test ci siamo concentrati sul cercare di avvicinarci il più possibile al ritmo dei nostri avversari con le gomme usate”.

Per Dani Pedrosa si tratta della tredicesima stagione in MotoGP, tutte gareggiate con la Repsol Honda . “Arriviamo alla prima gara in Qatar dopo un intenso pre-campionato che ci ha fatto lavorare molto. Sembra che questo sarà un anno molto competitivo, con molti candidati per il podio. I piloti sono stati molto competitivi, così come i costruttori, quindi, più che mai, dobbiamo concentrarci sul nostro lato del garage per poter dare il massimo partendo dalla prima gara. Mi sento pronto per la sfida di quest’anno e anche il mio team”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori