CONDIVIDI

KTM Factory Racing 2018MotoGP | Presentazione ufficiale team KTM Factory Racing 2018

All’Hangar-7 di Salisburgo KTM ha presentato la nuova RC16 per la stagione MotoGP 2018. Dopo l’esordio 2017 e il quinto posto nella classifica costruttori, il team austriaco si presenta per il secondo anno in classe regina con l’obiettivo di avvicinarsi alle posizioni di vertice. In casa KTM, dopo l’annuncio della partnership con Tech3 dal 2019, si gettano le fondamenta di un futuro rigoglioso.

Si riparte dalle grandi soddisfazioni conquistate nell’anno d’esordio e da una moto con una base consolidata che necessita di esperienza e rifiniture. “Abbiamo una squadra molto forte”, assicura Pit Beirer, Direttore Sportivo KTM. “Non vedo l’ora che inizi la stagione… Nessuno può accusarci di una crescita lenta in termini di sport GP. Perché quando siamo tornati nel 2012 con un team ufficiale Moto3, avevamo tre tecnici nella scatola Ajo. Oggi, circa 80 tecnici di KTM e WP sono nel paddock in ogni Gran Premio”.

“La competizione è molto grande”, ricorda il team manager Mike Leitner (intervistato pochi giorni fa da TMW), che non dà troppa importanza ai test invernali. “Nelle prime gare vedremo dove ci troviamo”. Bradley Smith si gioca una carta importante per il futuro: “Stiamo facendo sempre più progressi e stiamo diventando sempre più veloci”, ha afferma il pilota britannico. Pol Espargaro assicura di sentirsi meglio dopo l’infortunio rimediato a Sepang durante i test IRTA, costretto a ricorrere ad un intervento chirurgico. Dopo aver chiuso diverse volte nella top-10 nel 2017, quest’anno l’obiettivo sarà la top-6. “Per prima cosa dobbiamo migliorare il nostro miglior risultato di gara del 2017, che era un nono posto. Ma vogliamo essere tra i primi 6, dobbiamo progredire”.