CONDIVIDI
Jorge Lorenzo e Danilo Petrucci
Getty Images

MotoGP, Perchè Danilo Petrucci ha preso il posto di Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo ha vinto 46 voltein MotoGP, Danilo Petrucci mai. Tuttavia, il 27enne italiano sostituirà il 31enne spagnolo nel team ufficiale dal prossimo anno. Ducati Corse ha perso lo sponsor di lunga data TIM (Telecom Italia Mobile) a dicembre, quindi il budget è stato diminuito. Solo quando due nuovi sponsor sono entrati nel box, Lenovo e NetsApp, è stato possibile affrontare il discorso pilota. Innanzitutto, a maggio, prima del GP di Le Mans, è stato fissato l’accordo con Andrea Dovizioso, dopo il Mugello sarebbe stata la volta di Lorenzo, ma ormai era tardi per assicurarsi il maiorchino per altri due anni.

“Ovviamente, ogni proprietario può decidere rapidamente cosa fa con i propri soldi”, ammette il direttore sportivo della Ducati, Paolo Ciabatti a Speedweek.com. “Nel nostro caso, siamo abituati ad agire in un modo diverso. Sì, abbiamo perso uno sponsor con una lunga storia. Ciò ha avuto alcuni effetti sul nostro programma. Ma alla fine abbiamo trovato NetsApp e due nuovi sponsor, quindi il bilancio è positivo. Ma è vero, questa situazione ha ritardato il nostro processo decisionale. Ma volevamo estendere l’accordo con Dovizioso e lo abbiamo fatto. C’era una soluzione che era positiva per tutte le persone coinvolte. Il nuovo contratto con “Dovi” era prioritario per noi, perché nella primavera del 2018 aveva confermato il livello di competitività dell’anno precedente. Con Jorge volevamo aspettare”.

Dopo due vittorie consecutive il maiorchino ha annunciato il passaggio alla Honda, una bella batosta per la casa di Borgo Panigale che ha dovuto ripiegare su Danilo Petrucci. La lunga attesa ha penalizzato la Ducati e ora è tempo di guardare avanti. “Allo stesso tempo siamo molto contenti dell’elezione di Danilo Petrucci”, assicura il direttore sportivo Ducati. “Pensiamo che sia un pilota molto veloce. Ha fatto delle ottime prestazioni ad alto livello in passato, ma ha sempre gare dove ha molti problemi. Quindi deve aumentare la sua coerenza; c’è spazio per miglioramenti. Sarà un ottimo compagno di squadra per Andrea nel 2019”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori