CONDIVIDI
Valentino Rossi (Getty Images)

MotoGP | Paolo Tessari racconta delle sue sfide con Valentino Rossi

Valentino Rossi nella sua carriera ha incontrato avversari di grande spessore. Recentemente però, in una nostra intervista esclusiva, il padre del Dottore, Graziano Rossi ci ha rivelato che in realtà il contendente più ostico nella carriera del 46 era stato Paolo Tessari. Questo ragazzo, infatti, ha battagliato con Vale ai tempi delle categorie juniores.

Il quotidiano spagnolo “Marca”, ha intervistato Tessari. L’amico di Valentino Rossi in merito al proprio rapporto con il Dottore ha così affermato: “Dormivamo nello stesso camper e dicevamo che chi vinceva doveva dedicare la vittoria all’altro. Era come un fratello, avevamo un rapporto unico, ci divertivamo. Lo stavo battendo sul rettilineo nell’ultima gara, avevo già una maglietta pronta con su scritto: Tex, campione italiano. Però non ho vinto per 10 centimetri. Valentino era piazzato meglio in uscita dalla parabolica di Monza”.

Un legame molto forte

L’italiano ha poi continuato: “In ogni caso anche se avessi vinto non avrei mai raggiunto il suo livello perché Vale ha sempre avuto una marcia in più, come pilota e come persona. Sapevo già che era speciale, era molto forte mentalmente. Fare 22 anni a quel livello è una cosa che nessuno è stato in grado di fare”.

Tessari ha anche raccontato un curioso episodio capitato a lui e a Valentino Rossi quando erano giovani: “Un giorno in un bar di Cattolica c’era una ragazza che gli piaceva. Lui la guardò e le sorrise, ma lei non ne voleva sapere di lui. Ho preso un foglio e gliel’ho fatto firmare e poi l’ho dato alla ragazza e gli ho detto: ‘Guarda chi hai di fronte a te, Valentino Rossi‘. Chissà se poi quella ragazza ha capito quel ragazzino chi è diventato”.

Sulla sua carriera, invece, ha commentato: “Ho avuto sfortuna, ma ho corso per 18 anni, è bello così, sono contento e sono riuscito ad essere amico di Valentino. Lui è come un vino, un Merlot della Toscana, ha lo stesso entusiasmo di 20 anni fa, non gli importa dei soldi, ma solo di correre e vincere. Il suo segreto è correre e divertirsi come da bambino”.

Infine, ha voluto ringraziare il signor Rossi per quanto affermato a noi di Tuttomotoriweb.com: “Mi ha fatto piacere quanto detto da Graziano, è vero che all’epoca sono stato uno dei primi avversari di Vale e che a 15 anni l’ho messo in difficoltà. Io e Valentino abbiamo parlato molto, lui mi ha dedicato un intero capitolo della sua autobiografia. Anche se ci vediamo magari solo una volta l’anno sembra come se il tempo non fosse mai passato. Non vedo l’ora riesca ad arrivare al 10° titolo”.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori