CONDIVIDI
MotoGP – Valentino Rossi (©Getty Images)

Il Gran Premio di Aragon di MotoGP ha visto un unico grande protagonista, Marc Marquez. Lo spagnolo della Honda ha costruito in questa occasione la sua vittoria curva su curva, sorpasso su sorpasso. Partito più attardato, infatti, il pilota HRC sin dai primi giri ha cominciato la sua clamorosa rimonta, che lo ha portato a età gara circa a ridosso dei primi.

La gara spagnola però è stata colorata anche dal grande ritorno di Valentino Rossi, che ad appena una 20ina di giorni dall’infortunio è risalito in moto ed ha conquistato un ottimo 5° posto ad appena pochi decimi dal compagno di squadra Maverick Vinales.

Ad Aragon è andata più forte la Ducati sbagliata

Come riportato da “redbull.com”, Paolo Beltramo ha parlato proprio del Dottore: “Dopo 24 giorni ha disputato una gara da podio per due terzi, calando un po’ alla fine, ma finendo 5° a 6 decimi da Vinales. Infinito, emozionante, grandissimo come Mick Jagger & Co. Riuscire a durare, a esserci sempre al top, strade diverse, rischi diversi, ma la stessa pasta: amore, passione per ciò che si fa sublimandolo. Storie non eterne, ma infinite finché durano”.

Il giornalista di “SKY” però ha avuto parole anche per il vincitore della gara di MotoGP, Marc Marquez: “Dopo la rottura del motore a Silverstone Marquez ha portato a casa due vittorie ritornando in testa al mondiale. Per Dovizioso sarà dura. Certo, 16 punti non sono tanti, ma i prossimi Gran Premio hanno la maggioranza delle curve a sinistra e in queste situazioni lo spagnolo e imbattibile”.

Infine, l’ex inviato MotoGP Mediaset ha così concluso: “Ad Aragon la Ducati di Lorenzo è stata la più veloce, mentre avrebbe dovuto essere quella di Andrea Dovizioso. Il bicchiere mezzo pieno è questo evidente e costante progresso da parte di Jorge Lorenzo“.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori