CONDIVIDI
Michele Pirro (©Getty Images)

Quando era cominciata la stagione, con l’annuncio di Ducati di aver ingaggiato Casey Stoner come collaudatore della GP 17, molti sognavano di rivedere il canguro mannaro in pista a battagliare con Rossi e compagni. I primi test avevano lasciato tutti sbalorditi, con l’australiano capace di girare su tempi notevoli, nonostante non guidasse una MotoGP da tempo ormai.

La speranza naturalmente era quella che questi testi avessero riacceso un po’ di quella voglia in Stoner di ritornare alle corse, magari anche part time, come wild card. Purtroppo però non sarà così. Ducati, infatti, utilizzerà l’ultima wild card stagionale per l’ottimo Michele Pirro, che nelle sue prime due uscite stagionali si è ben disimpegnato con la GP 17.

Esordio anche per Foggia

Il pilota italiano è arrivato 9° al Mugello e addirittura 5° a San Marino, chissà quindi che questa progressione non possa portarlo magari sul podio a Valencia, magari anche per dare una mano al suo compagno di team, Andrea Dovizioso. Michele Pirro inoltre ama particolarmente Valencia, su questo circuito, infatti, ha portato a casa quella che sinora è la sua unica vittoria nel Motomondiale, nel 2011 in Moto2.

Da quel giorno Michele Pirro ne ha fatta tanta di strada e oggi è molto stimato nell’ambiente come tester, tanto che persino in Yamaha volevano allungare le mani su di lui. In questa stagione il pilota italiano ha anche conquistato il mondiale CIV Superbike.

In ogni caso Michele Pirro non sarà solo. In pista, come wild card, infatti, dovrebbe scendere anche Mika Kallio a bordo della sua KTM. Per quanto concerne, invece, i colori italiani, occhi puntati sulla Moto3 dove dovrebbe esordire il giovane Dennis Foggia, prodotto del vivaio della VR46 Academy.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori