CONDIVIDI
Tony Cairoli (©Getty Images)

Appuntamento importante del campionato mondiale MXGP 2017 a Jacksonville, in Florida negli Stati Uniti. Al WW Motocross Park il nostro Tony Cairoli aveva la chance di vincere il suo nono titolo. I 101 punti di vantaggio sul suo rivale Jeffrey Herlings lo mettevano in un’ottima condizione. Ma per vincere la corona iridata serviva arrivare davanti all’olandese.

In Gara1 è stato Eli Tomac su Kawasaki a vincere, proprio davanti a Herligs e Cairoli. Il rider italiano ha perso 2 punti rispetto al suo avversario, dunque rinviata a Gara2 l’eventuale festa per il suo nono successo iridato. I due contendenti per il titolo sono partiti entrambi male nella prima manche, però i due piloti KTM sono stati poi abili a rimontare. Bravo l’americano Tomac ad approfittarne e ad aggiudicarsi la corsa. Ha chiuso 14° Alessadro Lupino, altro italiano, su Honda.

Il Gara2 grande partenza di Cairoli, che si porta immediatamente in testa al gruppo. Herling, dopo essersi sbarazzato di Gautier Paulin, si è messo alla caccia di Tony. Dopo una ventina di minuti di manche, errore di Tony (caduta) e il suo rivale olandese passa davanti. L’italiano riesce comunque a restare secondo. A vincere alla fine è Herling, che batte Cairoli e gli impedisce di festeggiare il suo nono titolo mondiale. Festa rinviata per l’italiano, che probabilmente festeggerà tra una settimana ad Assen, in Olanda. Mancano solo 4 punti, sui 100 ancora in palio nelle restanti gare. Tony è a +96 su Herling. Completa il podio Tomac, trionfatore di Gara1.

(foto MXGP.com)
(foto MXGP.com)