CONDIVIDI
Maverick Vinales
Getty Images

MotoGP, Maverick Vinales: “Yamaha deve costruire una moto sul mio stile”.

Maverick Viñales sembra scomparso dall’ultimo Gran Premio del Giappone. Il week-end a Motegi era iniziato con un buon feeling nelle prove libere del venerdì per Johann Zarco e Maverick Viñales, non per Valentino Rossi, che non è riuscito a sentirsi pienamente a suo agio in Giappone.

Sabato Johann Zarco ha messo in scena un grande qualifica conquistando il secondo posto in griglia, davanti a Viñales (7) e un Rossi (9 °)  che aveva messo in evidenza le difficoltà della Yamaha M1 già nei giorni prima. In gara il campione di Tavullia è andato bene (al quinto posto dopo il primo giro), ma poi a poco a poco stava perdendo grip fino a finire quarto, beneficiando delle cadute di Dovizioso e Iannone. Viñales, però, ha iniziato male. Ha perso tre posizioni in uscita e ha chiuso al settimo posto dietro a Zarco.

“Abbiamo sofferto un po’ in tutte le aree, non abbiamo davvero scelto la migliore messa a punto”, ha lamentato lo spagnolo dopo il GP ai microfoni di Movistar. “Abbiamo avuto due moto, una come al Buriram e un’altra con un setting differente. Abbiamo preso la nuova configurazione per testare gara, le sensazioni erano pessime”. Viñales è convinto che il miglioramento visto in Thailandia era un miraggio e ritiene che la Yamaha è peggiore rispetto alle prime gare: “All’inizio [della stagione] ho ottenuto più podi, quindi penso che siamo peggio. Abbiamo cercato di essere costruttivi e andremo in Australia per cercare di costruire un fine settimana migliore “.

Parlando del titolo vinto da Marc Márquez, Viñales dice che né lui né Valentino Rossi hanno avuto quest’anno la minima possibilità di resistere al fenomeno Cervera: “E’difficile, ancor di più come siamo ora, è praticamente impossibile… Dobbiamo lavorare sodo se vogliamo essere in grado di vincere il campionato, Yamaha deve concentrarsi sulla mia guida e provare a fare una moto per il mio stile”. A quanto pare Iwata dovrà muoversi in due direzioni diverse in vista della stagione 2019 per evitare malumori e un ulteriore prolungamento del periodo di crisi.

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori