CONDIVIDI
Valentino Rossi
Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi non è riuscito nella difficile impresa di vincere il decimo titolo mondiale della sua carriera, ma ha comunque dato il massimo nel Gran Premio di Valencia rimontando dall’ultima fila fino al quarto posto. Il resto dipendeva da chi era davanti e, purtroppo per lui, Jorge Lorenzo ha vinto senza essere mai impensierito realmente dalle due Honda.

Nel corso della conferenza stampa di fine gara il pilota italiano ha ribadito che avrebbe meritato di vincere il Mondiale e che a Phillip Island avrebbe potuto chiudere i giochi, ma proprio dall’Australia c’è stato Marc Marquez a volergli mettere volutamente i bastoni tra le ruote per farlo perdere e di conseguenza per far trionfare Jorge Lorenzo.

E il Dottore sapeva che anche in Spagna nell’ultimo GP le cose non sarebbero cambiate: “Quando ho saputo che sarei dovuto partire ultimo ho capito che il mio destino era segnato, perché sapevo esattamente come sarebbe andata la gara di oggi. Avevo giusto un pelo di speranza che non facessero fino alla fine quello che invece hanno fatto ma Marquez ha deciso di finire il suo lavoro e rivedendo adesso gli ultimi giri devo dire che sono stati penosi; andava il doppio di Lorenzo ma non ha mai provato ad attaccarlo. A me mi ha passato 10 volte in un giro e invece con Lorenzo è stato 30 giri dietro guardandogli le spalle. Secondo me ha goduto che io lo vedessi”.

Valentino Rossi ha sottolineato il fatto che Marc Marquez a Valencia ha fatto un unico sorpasso e ai danni del suo compagno di squadra, Daniel Pedrosa, che lo aveva superato e poteva andare all’inseguimento di Jorge Lorenzo. Ha riconosciuto comunque la forza del suo team-mate anche se è amareggiato sia per come ha perso e sia per ciò che ha fatto il neo campione del mondo a Sepang: “Mi ha fatto arrabbiare per come si è comportato in Malesia, perché ha perso l’occasione per stare zitto. In pista il titolo se lo è meritato, ma fuori poteva mostrare più intelligenza. Se ha commentato o è perché è particolarmente stupido oppure aveva la coda di paglia e c’era un accordo”.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori