CONDIVIDI
Valentino Rossi
Getty Images

MotoGP, Valentino Rossi: “In Austria soffriamo, faremo del nostro meglio”

Dopo il test di Brno, il team Movistar Yamaha MotoGP si dirige verso il circuito del Red Bull Ring per il Gran Premio d’Austria. L’incidente di Maverick Viñales nella Repubblica Ceca domenica scorsa gli ha impedito di partecipare al test, ma è contento di poter unirsi alle attività di squadra questo fine settimana per l’11° round del Campionato del Mondo MotoGP 2018.

Valentino Rossi arriva in Austria con il secondo posto nella classifica del campionato. È stato in grado di provare alcune nuove soluzioni di impostazione e una nuova carenatura durante il test di Brno solo due giorni fa ed è desideroso di tornare in pista per tentare l’assalto al podio, anche se quello austriaco è un circuito tradizionalmente sfavorevole alle Yamaha M1.

Il Dottore si è assicurato il suo primo podio sulla pista di Spielberg con un terzo posto nella classe 125cc nel 1996 e lo ha seguito con un secondo posto nella stessa classe nel 1997. L’italiano è determinato ad aggiungere un podio austriaco per la MotoGP al suo curriculum. “Agosto è un mese molto intenso, dopo la gara e il test a Brno torneremo immediatamente in pista in Austria, che ci consentirà di continuare il lavoro che stiamo facendo per migliorare la moto. Il circuito austriaco non è mai stato molto positivo o favorito per noi e l’anno scorso abbiamo sofferto, ma quest’anno la moto è migliorata e cercheremo di fare un buon fine settimana e lottare per il podio, faremo del nostro meglio”.

Vinales cerca il riscatto dopo Brno

Maverick Vinales, quarto in classifica generale, deve mettersi alle spalle la caduta di Brno per portare a casa un buon risultato. “La prima cosa che voglio dire è che sto bene dopo l’incidente a Brno. È stato un weekend da dimenticare, quindi non vedo l’ora di arrivare in Austria, ma purtroppo non è stato possibile testare a Brno, perché ero un po’ dolorante per l’incidente, e abbiamo deciso che dovevo riposare per essere pronto al 100% per il prossimo round. Avevo programmato di provare alcune cose a Brno il Lunedi, come lavorare sull’accelerazione, che è molto importante al Red Bull Ring, dove la velocità massima è fondamentale considerando la natura del tracciato, ma per me il test non è stato possibile. Come ho detto durante gli ultimi GP, sappiamo che dobbiamo continuare a segnare punti per essere almeno nella top-3 nella classifica di campionato e avere la possibilità di vincere il titolo mondiale di quest’anno. L’anno scorso in Austria la gara non era buona per noi,abbiamo finito sesto e settimo, quindi spero sinceramente che quest’anno possiamo portare a casa un risultato migliore e lavoreremo sodo per questo”.