CONDIVIDI
Valentino Rossi
Getty Images

MotoGP, Valentino Rossi: “Honda e Ducati hanno imparato da Yamaha”

La Ducati e la Honda hanno imparato dalla Yamaha ad addomesticare le loro MotoGP per imitare il carattere più scorrevole della M1. Questo è il punto di vista di Valentino Rossi, che sta spingendo per modifiche elettroniche ed eventualmente del motore per migliorare l’accelerazione di fronte alla striscia perdente da 22 gare di Yamaha, eguagliando la storica crisi del 1997-1998.

Yamaha e il motore 4 cilindri in linea

La Yamaha ha apportato importanti cambiamenti per l’arrivo di Rossi nel 2004, ma da allora ha mantenuto il concetto di quattro cilindri in linea, combinato con l’ordine di accensione big-bang (crossplane) e l’albero motore controrotante. Ma con Ducati e Honda che hanno vinto ogni gara dopo il GP di Assen 2017 utilizzando un layout V4 – anche ora con un ordine di accensione irregolare (big bang) e un albero a gomito controrotante – potrebbe essere che un layout V funzioni naturalmente meglio e la Yamaha dovrebbero quindi considerare un cambiamento fondamentale?

“È possibile che anche il motore sia un problema, sì,” ha ammesso Valentino Rossi. “Dobbiamo dire che Ducati e Honda hanno imparato dalla Yamaha, perché già 3-4 anni fa la Yamaha era molto fluida e Honda e Ducati urlavano molto di più ed erano aggressive. Sembra che negli ultimi anni la Ducati e la Honda abbiano reso le loro moto più simili alla Yamaha, ma hanno il motore a V, noi abbiamo il quattro cilindri in linea… possono essere [parte del problema], ma sinceramente non lo so”.

Il compagno di squadra Maverick Vinales ha detto di non essere in grado di commentare i meriti dei diversi progetti di motori. Tutto ciò che sa è che la moto ha bisogno di aderenza. “Non sono un tecnico, non posso sapere [se Yamaha ha bisogno di passare a un V4]… So solo che quando la moto ha grip, è una delle migliori bici da guidare, ma non appena perdiamo la presa, l’elettronica non aiuta la moto, e rende così difficile andare veloce ed essere preciso. Suzuki è l’unica altra fabbrica ad utilizzare un motore quattro cilindri in linea MotoGP, con KTM e Aprilia che si uniscono a Ducati e Honda nella corsa delle V4.

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News.