CONDIVIDI
Valentino Rossi e Jorge Lorenzo (getty images)
Valentino Rossi e Jorge Lorenzo (getty images)

Jerez de la Frontera è la città Capitale Mondiale del Motociclismo nel 2015 e ha deciso di onorare due campioni del calibro di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, imprimendo i loro nomi nella Walk of Fame del celebre circuito spagnolo.

Dal mese di gennaio ad oggi Jerez ha onorato ben dieci stelle del calibro di Ángel Nieto (13 volte campione del mondo),Giacomo Agostini (15 titoli mondiali), Jorge Matínez Aspar (4 titoli mondiali), oltre a vari enti e agli ultimi due arrivati piloti Movistar Yamaha.

Jorge Lorenzo ha presenziato all’evento quest’oggi lasciando la propria impronta e dove è stata svelata una speciale placca a lui dedicata. Domani pomeriggio sarò la volta del campione di Tavullia, vincitore di nove titoli mondiali.

In occasione della cerimonia odierna il pilota maiorchino della Yamaha, come riportato da Motocuatro.com, ha parlato del prossimo week-end di gara dove sarà vietato sbagliare: “Al momento non ho conquistato neanche un podio in queste prime tre gare. Ma tutto può cambiare in questo mondo che cambia, quindi spero di essere competitivo durante il fine settimana e di fare una buona gara”.

Ma l’impresa non sarà semplice con avversari agguerritissimo come le Ducati, Marc Marquez e il suo stesso compagno di squadra che comanda la classifica piloti: “Una vittoria sarebbe il massimo, ma non sarà facile. Quest’anno ci sono molti piloti veloci… Marquez è ancora il favorito e sarà molto forte. Certo gli dà fastidio un po’ dito ma si spera il meno possibile. Rossi è ancora molto forte, molto motivato, si può sempre imparare qualcosa ed è un esempio per tutti, ha una motivazione ad essere il migliore che poche persone hanno”.