CONDIVIDI
Valentino Rossi a Sepang
Getty Images

MotoGP Sepang, Valentino Rossi: “Abbiamo poche gomme per provare”.

A Sepang la pioggia la fa da padrona a pochi minuti dall’inizio delle qualifiche che vengono rimandate di oltre un’ora. Le condizioni meteo sembrano migliorare e forse a breve si scenderà in pista. Valentino Rossi dai box suggerirebbe di anticipare la gara domenicale per poter correre sull’asciutto, ma la richiesta è impossibile per questo week-end.

“Questa è la Malesia, negli ultimi anni ha piovuto un sacco e le ultime due gare le abbiamo fatte sul bagnato. Purtroppo ci fanno aspettare alle 15, l’unico modo per fare una gara sull’asciutto domani sarebbe anticipare a mezzogiorno, di solito comincia a piovere più tardi. Se la pioggia cala di intensità le qualifiche si possono fare, vediamo”, ha detto Valentino Rossi a Sky Sport MotoGP.

Questione gomme e titolo mondiale Moto2

Stamane Valentino Rossi sia nella FP3 che nella FP4 si è piazzato settimo con mezzo secondo di ritardo dal miglior crono. Le sensazioni non sono cattive in ottica gara, ma manca qualche modifica nel setting della moto. “Ieri siamo partiti bene, oggi abbiamo lavorato di più con le gomme usate per vedere il passo, non vado male ma qualcosa ci manca per andare con i più forti”. Il vero enigma è sulla scelta della gomma posteriore che per il Dottore oscilla tra la soft e la media: “Quando ho messo la media nella FP2 sono andato molto forte, stamattina l’ho riprovata ed ho fatto più fatica. Poi sembra che tutti vadano per la gomma soft al posteriore. Io sono a metà, è da vedere. E’ sempre difficile capire, perché abbiamo poche gomme per fare una prova importante bisognerebbe partire con la gomma nuova. Ma la soft nuova la devi usare per il time attack, quindi hai sempre una soft usata”.

In Moto2 il suo pupillo Francesco Bagnaia si gioca la prima possibilità di chiudere il Mondiale. Domani Pecco partirà sesto, Oliveira settimo, si preannuncia una sfida spalla a spalla sul filo del rasoio sia fisico che psicologico. “Non ho parlato con Pecco, sicuramente la pressione del bagnato si fa sentire, la cosa migliore sarebbe andare forte e fare una gara normale. Ma è molto facile dirlo quando sei te e non ti giochi il mondiale. L’obiettivo primario – ha concluso Valentino Rossi – è non perdere più di 10 punti da Oliveira”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori