CONDIVIDI
photo Twitter

Sotto il sole di Cheste ha preso il via l’ultimo Gran Premio stagionale. Al Ricardo Tormo di Valencia c’è adrenalina per festeggiare il nuovo campione del mondo e Marc Marquez parte subito con il piede giusto. Le curve strette e lente, il senso antiorario della pista, l’atmosfera spagnola sono ingredienti che giocano a favore del leader di classifica.

Yamaha in piena difficoltà, soprattutto nella curva 14 dopo Valentino Rossi e Maverick Vinales perdono decimi preziosi, ma si registrano difficoltà in genere sui cambi di direzione. Lo spagnolo ha provato a montare una gomma nuova, invece il Dottore aspetterà la sessione pomeridiana per apportare le dovute modifiche quando le temperature saranno più alte.

A gran sorpresa a mettere a segno il best lap è Andrea Iannone in 1’31″045, davanti a Jack Miller che dopo questa gara vestirà la livrea del team Pramac Racing. Quarto Andrea Dovizioso, quinto Marquez, davanti a Maverick Vinales. Solo 18esimo Valentino Rossi. Alle 14:05 si ritorna in pista per la seconda sessione di prove libere del GP di Valencia.

“Sempre meglio cominciare così”, ha detto Davide Brivio a Sky Sport. “Il primo posto è dovuto anche al fatto che abbiamo provato il time attack nel finale. In questi giorni vogliamo finire bene questa gara”. Sul lavoro in ottica 2018 il team manager chiarisce: “Non ci saranno grandi novità nei test, il vero pacchetto finale si vedrà a Sepang, ma vedremo di portarci avanti con lo step in vista dell’anno prossimo. Dobbiamo provare e selezionare il materiale, cercando di non fare gli errori che abbiamo fatto quest’anno”.

 

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori