CONDIVIDI
Casey Stoner
Casey Stoner (Getty Images)

L’annuncio era nell’aria e oggi la Ducati ha confermato ufficialmente il ritorno di Casey Stoner nelle vesti di collaudatore e testimonial della casa motociclistica di Borgo Panigale. L’australiano ha guidato per il team dal 2007 al 2010 vincendo un titolo mondiale in MotoGP ed è l’unico ad esserci riuscito con la rossa. Questo traguardo lo rende unico e molto amato da tutto il popolo ducatista.

Questo è il comunicato ufficiale diramato dalla Ducati: “Ducati Corse ha il piacere di annunciare la rinnovata collaborazione con Casey Stoner, che nel 2016 svolgerà per la Casa italiana il duplice ruolo di testimonial Ducati e collaudatore MotoGP – si legge sul sito ufficiale Ducati.it – . Dal prossimo anno il campione australiano diventerà testimonial Ducati, un ruolo che prevede la sua presenza anche al tanto atteso World Ducati Week, in programma dal 1° al 3 luglio. Inoltre, nel 2016 Stoner prenderà parte ad alcuni test MotoGP con il Ducati Team”.

Casey Stoner ha rilasciato alcune dichiarazioni per ringraziare la Honda, con cui aveva continuato a collaborare dopo il ritiro dalle gare, e per esprimere la propria felicità in merito a questa nuova avventura a Borgo Panigale: “Gli ultimi cinque anni con Hrc sono stati una grande esperienza per me — le parole del pilota australiano a ducati.it —. Ho vinto il mio secondo titolo mondiale con loro nel 2011, ho trovato molti amici ed ho stabilito rapporti duraturi nel tempo. Per il 2016 sono davvero emozionato di tornare a far parte del Ducati Team. Ho tanti bei ricordi degli anni in cui ho lavorato con Ducati e l’occasione di poter di nuovo collaborare con loro è davvero speciale. Gigi Dall’Igna ha portato con sé un nuovo approccio e non vedo l’ora di poter aiutare Andrea Dovizioso, Andrea Iannone e il Ducati Team: ci metterò tutto il mio impegno. Ducati e i suoi tifosi sono stati davvero importanti nella mia carriera, e sarà fantastico ritrovarli e iniziare un altro capitolo della mia vita con questo marchio così affascinante”.

C’è molta curiosità di vedere se Casey Stoner scenderà magari in pista come wild-car in uno o più gran premi del prossimo campionato di MotoGP. C’è chi ha indicato nella corsa che si disputa a Phillip Island, in Australia, l’appuntamento ideale per un suo ritorno in pista. Un’ipotesi percorribile dato che l’ex campione del mondo era pronto a rientrare già con la Honda quando Daniel Pedrosa si fece male e fu costretto a saltare delle gare. Ma i giapponesi poi preferirono optare per Hiroshi Ayoma, inspiegabilmente diciamo.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori