CONDIVIDI
Andrea Iannone Test Valencia 2015
Andrea Iannone (getty images)

Per il team Ducati è tempo di guardare avanti dopo la discreta stagione 2015 in sella alla nuova GP15 disegnata da Luigi Dall’Igna, che ha dato buone sensazioni soprattutto nella prima parte del Mondiale. Nella prima giornata di test IRTA a Valencia Andrea Iannone ha confermato ancora una volta il suo ottimo stato di forma e chiuso in seconda posizione, alle spalle di Marc Marquez leader di giornata.

“Credo che oggi sia stata una giornata positiva, perché abbiamo compiuto molti giri e capito parecchie cose, e quindi è un buon inizio – ha affermato il pilota di Vasto -. E’ solo la seconda volta che provo le Michelin e alla fine sono abbastanza soddisfatto perché, anche se dovremo continuare a lavorare per perfezionare i dettagli, credo comunque di aver reagito bene a questo importante cambiamento”.

Unico neo della giornata una caduta senza conseguenze alla curva 3 del circuito Ricardo Tormo: “Mi dispiace molto per la scivolata, ma a fine turno abbiamo fatto una modifica che evidentemente non è andata nella direzione giusta. Oggi è iniziata la stagione MotoGP 2016 e il prossimo anno mi aspetto di lottare sempre ad alto livello, con i piloti migliori. Sono molto fiducioso – ha concluso Andrea Iannone – e convinto di far parte davvero di un grande gruppo”.

Il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso ha chiuso in decima posizione il day dei test di Valencia ed ha ottenuto il suo miglior tempo in 1’32.073: “Queste giornate di test sono molto importanti perché il cambiamento questa volta è davvero grande. Le Michelin sono gomme con caratteristiche molto diverse e quindi dobbiamo adattare anche il nostro stile di guida, perché l’approccio alle linee e alle curve non può essere lo stesso a cui eravamo abituati – ha detto il forlivese -. C’è sicuramente ancora del lavoro da fare per adattarsi e per capire bene che direzione seguire per il futuro, ma è sempre importante partire bene e essere davanti, e in ogni caso la mia prima sensazione è positiva”.