CONDIVIDI
photo Twitter @MotoGP

Venerdì 16 marzo inizierà il GP del Qatar che darà il via ad una stagione che si preannuncia entusiasmante. Come da tradizione dal 2008 il primo round domenicale si correrà in notturna alle 19:00 ora locale (17:00 in Italia), su un circuito illuminato da 1.000 pali della luce e 3.600 faretti, per un’illuminazione pari a 70 stadi di calcio.

Con lo stesso sistema di illuminazione si potrebbe illuminare una strada che collega Doha a Mosca, pari a oltre 4.000 km. Uno scenario a dir poco illuminante quello del Qatar, con un impianto elettrico costituito da oltre 500 km di cavi elettrici per collegare l’intero circuito ai 44 generatori da 13 MW, sufficiente per fornire energia a 3.000 case di medie dimensioni. Non tutti i fari sono puntati direttamente sul tracciato di Losail, ma una piccola parte sono orientati verso superfici riflettenti appositamente progettate per cercare di minimizzare il gioco di luci e ombre che potrebbero indurre in errore i piloti.

Ma come si affronta una gara in simili condizioni? Alcuni utilizzano speciali visiere sul casco, con filtri gialli per mitigare ulteriormente gli effetti delle ombre. Altri optano per visiere più chiare, simili a quelle usate nelle gare sotto la pioggia. Dani Pedrosa spiega, inoltre, come il programma di gara influisca sui soliti ritmi di ogni Gran Premio: “La prima cosa è abituarsi ad andare a letto tardi per alzarsi il più tardi possibile, dal momento che non vai sul circuito fino a dopo aver mangiato. E, naturalmente, tutto finisce molto tardi. Ad esempio, il giovedì è un giorno molto completo: abbiamo l’incontro per rivedere i nuovi regolamenti della stagione, le foto ufficiali con tutti i piloti di tutte le categorie e poi alle 19.55 abbiamo la prima sessione di prove libere e poi parliamo con i media… Quindi – conclude il pilota Repsol Honda – probabilmente non finiremo prima dell’una di notte”.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori