CONDIVIDI
Paolo Ciabatti (Getty Images)
Paolo Ciabatti (Getty Images)

Paolo Ciabatti, responsabile Racing Ducati, ha presenziato all’EICMA 2015 a Milano ed è stato ovviamente interpellato su quella che è stata la stagione della scuderia di Borgo Panigale in questo 2015 in cui sia in MotoGP che in Superbike sono stati raggiunti dei buoni risultati pur non avendo vinto dei titoli.

Queste le sue parole a Sportreview.it sul campionato appena terminato nella classe regina del Motomondiale e in vista del prossimo: “E’ stata una stagione soddisfacente, adesso stiamo lavorando per sviluppare la versione 2016 della Desmosedici che esordirà nei test di Sepang dei primi di febbraio. Cercheremo di svilupparla in modo tale da consentire ai nostri piloti di utilizzare al meglio i nuovi pneumatici Michelin.

Nel 2016 una delle novità più rilevati della MotoGP sarà il passaggio dalle gomme Bridgestone a quelle Michelin e nei test di Valencia dopo l’ultima gara tutti i team ne hanno avuto un assaggio: “A Valencia abbiamo avuto a disposizione due giorni con bel tempo svolgendo un buon lavoro. Sicuramente dobbiamo ancora sistemare alcune caratteristiche della ciclistica della moto. Tutto sommato siamo soddisfatti. La moto va guidata in modo diverso rispetto a come si guidava con le Bridgestone, però le caratteristiche della Michelin sono diverse e i piloti si stanno abituando. Iannone ha fatto un gran lavoro, ma anche Dovizioso si è trovato molto bene”.

Ultimamente si è parlato di un ritorno di Casey Stoner alla Ducati come tester e Paolo Ciabatti ha confermato le indiscrezioni: “E’ nel cuore di tutti i ducatisti, ha vinto l’unico titolo mondiale della Ducati in MotoGP nel 2007 e tante gare. Ci siamo sentiti nelle ultime settimane per capire la situazione. Lui ha la scadenza del contratto con Honda a fine 2015 e volevamo comprendere se si poteva fare qualcosa insieme come collaudatore o come brand-ambassador. L’anno prossimo ci sarà anche il World Ducati Week e quindi sarebbe importante. Speriamo ci siano le condizioni per riportare Stoner nella famiglia Ducati. Casey ha smesso da qualche anno e non ha intenzioni di tornare a tempo pieno. Poter comunque contare su di lui per i collaudi sarebbe importante. Ci stiamo lavorando”.

La Ducati nel campionato Superbike 2016 non vuole accontentarsi di qualche piazzamento, ma ha invece l’ambizione di vincere il Mondiale: “Vogliamo puntare al titolo, perché Jonathan Rea è fortissimo e in generale anche la Kawasaki è molto competitiva, ma noi pensiamo di avere la certa in regola. Non dimentichiamo che tornerà Davide Giugliano a pieno ritmo; abbiamo messo a punto per lui una squadra con Aligi Deganello come capo-tecnico. Vogliamo dargli tutti gli strumenti per dimostrare il suo talento”.

Anche per la MotoGP ci sono obiettivi ambiziosi e Paolo Ciabati non li nasconde: “Vogliamo essere sempre in lotta per il podio, ma non sarà facile perché Yamaha e Honda hanno delle moto molto competitive e quattro dei migliori piloti in questo momento. Noi pensiamo che i nostri due Andrea non siano da meno e cercheremo di dargli una moto che gli consenta di dimostrare quanto valgono”.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori