CONDIVIDI
Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo trionfa al Mugello e annuncia l’addio alla Ducati dopo aver conquistato la prima vittoria con la moto italiana

Arriva finalmente la vittoria per Jorge Lorenzo. Al Mugello il pilota spagnolo trionfa con la Ducati e vince sul compagno di squadra Dovizioso e Valentino Rossi. Una vittoria arrivata dopo due anni di sofferenze e ad un passo dall’addio alla Ducati. Jorge Lorenzo conferma la volontà di lasciare la casa italiana e ammette che ormai è troppo tardi per tornare indietro: “Non ho mai mollato, sono determinato e ho tanto orgoglio. Ho vissuto molti momenti difficili, ma ho sempre pensato di poter vincere con questa moto. Anche in 125 mi è capitata una cosa del genere e alla fine ci sono riuscito nel 2003. In Ducati è uguale, sapevo che ci volesse tempo e che avevo bisogno di determinate cose per esprimere il potenziale. È un peccato che la Ducati mi abbia aiutato tardi, avrei potuto vincere prima o comunque avere più podi ma ora non serve a niente pensare al passato. È una vittoria con più significato nella mia carriera, sono felice per me, per la Ducati e per i tifosi. Questa sera ci divertiamo e ci godiamo questo momento al massimo. Sfortunatamente è troppo tardi restare in Ducati”.

Lorenzo: “Non mi hanno creduto al 100%”

“Non si tratta di non avere pressione, se avessi avuto queste modifiche sei mesi prima avrei potuto dare di più. Hanno creduto in me, ma troppo tardi. Posso avere molti difetti, ma la sincerità non mi è mai mancata. Se dico qualcosa è la verità, non una giustificazione. Quando ho avuto problemi l’ho detto, ora no. In particolare ho avuto problemi al serbatoio. Un anno e mezzo fa hanno provato a dare una moto più simile al mio stile, c’è stata la volontà ma casualmente è arrivato l’ultimo pezzo che mi mancava solo al Mugello e ho ottenuto la vittoria. Posso accettare qualsiasi tipo di critica, ma non posso accettare quando dicono che invento scuse. Da qua al futuro spero che la gente mi possa credere. Hanno fatto un investimento enorme in Ducati, non mi sono mosso per soldi ma per vincere con un’altra moto. Tecnicamente è mancato un po’ di fiducia con Gigi Dall’Igna. Lui ci credeva ma non al 100%, tutto il team voleva che io rimanessi in Ducati. Tra sette giorni saprete il mio futuro”

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori