CONDIVIDI
Maverick Vinales
Maverick Vinales (©Getty Images)

MotoGP Mugello | Maverick Vinales fa un passo indietro: “Spero che Yamaha inizi a lavorare”.

Maverick Viñales lascia il Mugello con l’ottavo posto e un gap di 11″ dal vincitore Jorge Lorenzo. Un altro week-end difficile per lo spagnolo della Yamaha che, partito dalla prima fila dopo un’ottima qualifica, aveva preventivato una gara migliore. La M1 ha sofferto per l’ennesima volta il feeling con le gomme facendo un passo indietro persino rispetto allo scorso anno e senza avere una spiegazione: “Spero che Yamaha riceva questo messaggio e inizi a lavorare“, ha avvertito lo spagnolo.

Sabato Maverick Viñales era terzo dopo le qualifiche, poi nella corsa sul tracciato del Mugello è rimasto molto indietro nelle prime fasi. A metà gara la sua prestazione si è stabilizzata e ha fissato gli stessi tempi del  vincitore, ma non poteva mantenere questo ritmo. Alla fine si è dovuto accontentare dell’ottava piazza, mentre il suo compagno di squadra Valentino Rossi è salito un’altra volta sul podio. “Ad essere onesti, ne ho abbastanza. Lavoro bene nelle libere e sono competitivo. Non so perché, ma abbiamo perso un secondo o più dalla FP4 alla gara. Negli ultimi giri il mio ritmo è sceso a 1:49 a volte. L’anno scorso ho guidato in 1:47.8 nell’ultimo giro. Non posso credere che abbiamo peggiorato così tanto la moto – ha detto il rider di Figueres -. Non riesco a immaginarlo. Non posso spingere, non ho nemmeno dato il 50%, non ho nemmeno sudato in gara perché non posso spingere. È difficile perché posso fare solo quello che la moto consente”.

Vinales fa un passo indietro al Mugello

Al Mugello Maverick Viñales ha ceduto il secondo posto nel campionato del mondo al suo compagno di squadra Valentino Rossi, che ora ha cinque punti di vantaggio sullo spagnolo. “Le gomme sono buone, perché in pratica sono riuscito a guidare gomme con gomme usate in 1:46 a volte. Ma in gara non ha funzionato. Per essere onesti, non abbiamo nemmeno una spiegazione per questo all’interno del team. È strano. In realtà mi sono sentito molto forte questo fine settimana. La squadra ha funzionato molto bene. Dopo una difficile FP3 abbiamo fatto un cambiamento e abbiamo ritrovato il nostro ritmo nella FP4. Anche al mattino nel warm-up ero abbastanza veloce con le gomme usate. Ma in gara tutto era diverso. Era la stessa moto, tutto era uguale, abbiamo solo cambiato le gomme. Ma tutto sembrava completamente diverso. Forse è stata la gara della Moto2 prima della nostra corsa, ma non ho avuto grip”.

Maverick Vinales ha lamentato un pessimo feeling con l’anteriore, in più occasioni ha rischiato di perdere il controllo e l’indice è puntato sui pneumatici: “Abbiamo qualche problema con le gomme. Forse è il modo in cui arriviamo alla temperatura. È impossibile per me essere più lento di 1,5 secondi in gara. Non ho mai sperimentato questo problema prima. Nemmeno nelle prime cinque gare dell’anno scorso. Sto cercando una spiegazione. Ora sono indietro di 28 punti, voglio vincere il titolo. Ma per questo ho bisogno dell’aiuto della squadra. Quando ho firmato con Yamaha, mi hanno promesso una moto vincente. Ora è il momento di dimostrare che questa moto può vincere”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori