CONDIVIDI
Maverick Vinales
Maverick Vinales (foto Twitter)

Dalle ore 12 è scattata la presentazione ufficiale del team Movistar Yamaha MotoGP. Un appuntamento molto atteso, sia per vedere la nuova M1 che per sentire le dichiarazioni dei piloti.

Curiosità di sapere i pensieri di Valentino Rossi e Maverick Vinales in vista del campionato 2018. Entrambi molto motivati a lottare per il titolo mondiale, dopo un 2017 che non li ha soddisfatti. Inoltre quest’anno è molto importante per quanto riguarda le situazioni contrattuali dei top rider, tutti in scadenza. Quelli di Yamaha inclusi.

MotoGP, Vinales ha rinnovato con Yamaha

E un annuncio inaspettato è arrivato proprio nel corso della presentazione del team Movistar a Madrid. E’ stato Vinales a rivelare che resterà nell’attuale squadra nel prossimo biennio: “Starò altri due anni in Yamaha. Sono molto contento. Il motivo è che mi sento molto bene all’interno del team, avverto la voglia di vincere e lo voglio anche io. Abbiamo trovato un accordo molto positivo. Per entrambe le parti è qualcosa di molto speciale e bello. Ringrazio la Yamaha perché ha realizzato il mio sogno e speriamo di fare un altro passo quest’anno”.

Maverick resterà in Yamaha anche nel 2019 e 2020, dunque. La casa di Iwata ha voluto tenere lo spagnolo, considerato un pilota di talento e potenziale campione del mondo futuro. Non c’è stata voglia di aspettare qualche gara prima di rinnovare il contratto. L’azienda giapponese ha voluto subito blindare Vinales nel pre-campionato.

Adesso metà line-up per i prossimi due anni è ufficiale. Manca da vedere se Valentino Rossi continuerà a correre oppure se si ritirerà. Il 38enne pesarese deciderà dopo alcuni GP, in base al suo livello di competitività. Proseguirà in MotoGP solamente se si sentirà ancora forte per poter puntare a podi e vittorie. Altrimenti farà un passo indietro e opterà per un ritiro che sicuramente sarebbe clamoroso, seppur comprensibile considerando anche che a breve il ‘Dottore’ compirà 39 anni.

Matteo Bellan