CONDIVIDI
Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (getty images)

In un week-end difficile Valentino Rossi ha compiuto un lavoro perfetto allungando il vantaggio in classifica, seppur di poco, sul compagno di squadra e rivale Jorge Lorenzo. Il pesarese ha chiuso il GM di Germania al terzo posto e chiude la prima parte della stagione in testa alla classifica, consapevole che dal prossimo mese di agosto dovrà fare i conti non solo con Lorenzo, ma anche e soprattutto con la Honda di Marc Marquez, ritornata alla ribalta dal GP di Assen.

Ma al Sachsenring è stato impossibile tenere alle corde il campione in carica, perchè la ‘morfologia’ del tracciato era favorevole alle Honda. Di certo sarà una delle stagioni più equilibrate della storia della MotoGP, dove ogni minimo dettaglio sarà fondamentale per la vittoria e la Yamaha di certo non resterà a guardare il ritorno delle Honda in maniera impassibile.

“Sapevamo che il Sachsenring sarebbe stata una gara difficile, ma l’obiettivo è stato quello di prendere più punti possibile, come sempre – ha dichiarato Massimo Meregalli -. Entrambi i piloti oggi fatto una buona gara e hanno fatto di tutto per garantire punti importanti per il campionato. Valentino ha combattuto duramente per mantenere il posto sul podio, la posizione è stata ben meritata. Jorge ha iniziato la gara davvero forte e ha fatto tutto il possibile per mantenere le prime posizioni, pur sapendo che un podio non era possibile. Dopo una lunga prima parte di stagione con risultati fantastici e vittorie frutto di tanto duro lavoro stiamo per avere una meritata pausa, ma presto saremo di nuovo al lavoro per continuare la nostra lotta per il titolo tra poche settimane a Indianapolis”.