CONDIVIDI
Jorge Lorenzo e Valentino Rossi a Jerez
Jorge Lorenzo e Valentino Rossi a Jerez (getty images)

Il week-end di Jerez de la Frontera forse non poteva andare meglio per le Yamaha ufficiali, salite sul podio con entrambe i suoi due piloti. Jorge Lorenzo è tornato a dettare il ritmo dopo le prime tre gare infarcite di sfortuna ed errori, riuscendo a rimettersi in carreggiata per la corsa al titolo iridato.

Valentino Rossi non ha mai trovato il giusto assetto con la sua M1 sin dal venerdì, ma nonostante tutto è riuscito a limitare i danni e ad approdare sul podio spagnolo, mantenendo saldamente il primato in classifica.

Fin qui tutto bene per la casa di Iwata, che ha dimostrato di essere padrona del tracciato di Jerez anche nella giornata di test del lunedì, dove Lorenzo ha primeggiato con il crono di 1’38,508, festeggiando degnamente il suo 28esimo compleanno, seguito dal suo compagno di squadra che chiude al secondo posto in 1’38,550, con un distacco di pochi millesimi che conferiscono nuova fiducia in vista di Le Mans.

 

L’analisi del Team Director della Yamaha MotoGP

Il Team Director della Movistar Yamaha, Massimo Meregalli, è pienamente soddisfatto dei risultati conseguiti da Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, sia in gara che nel test di Jerez, dimostrando che il gap con le Honda ufficiali è quasi completato. “Come squadra abbiamo lavorato molto bene in questo weekend e ottenuto grandi risultati. Jorge ha concluso questo fine settimana in modo perfetto, a partire dalle prime prove libere del venerdì mattina – ha detto Meregalli in una nota ufficiale -. E’ stato davvero forte e coerente nell’intero weekend. Egli è stato in grado di creare un gap e mantenerlo fino alla bandiera a scacchi”.

Peccato che il Dottore non abbia trovato il giusto feeling con la moto, ma il terzo posto dimostra di essere pienamente motivato a contendersi il campionato del mondo di MotoGP. E il secondo posto nel lunedì di prove ufficiali certifica il suo desiderio di riscatto nonostante i suoi 36 anni di età e i nove titoli iridati. “Anche Vale ha fatto un buon lavoro, pur avendo qualche piccolo problemi a trovare il perfetto set up – ha aggiunto Massimo Meregalli -. Siamo stati in grado di ottenere un doppio podio di grande valore, che è molto importante, anche in termini di classifica costruttori. Oggi abbiamo lavorato principalmente sul confronto fra diversi set-up con entrambi i piloti in base ai risultati di ieri e ci siamo concentrati sulla prossima gara. Siamo tutti in attesa di Le Mans!”.

 

 

 

Luigi Ciamburro

 

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori