CONDIVIDI
Team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS
photo Facebook

MotoGP | Marc VDS team satellite Suzuki dal 2019?

Il desiderio Dorna di avere sei costruttori ognuno con un suo team satellite potrebbe avverarsi prima del previsto. Dopo il divorzio di Tech3 che ha lasciato Yamaha per agganciarsi a KTM, il prossimo passo sullo scacchiere “privato” potrebbe essere compiuto dal team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS che tende una mano alla Suzuki.

Nell’ultimo test in Qatar sulla griglia di partenza hanno posato insieme i piloti HRC, ma oltre ai due piloti ufficiali Marc Marquez e Dani Pedrosa erano presenti solo Cal Crutchlow e Takaaki Nakagami, assente invece il duo Franco Morbidelli e Tom Luthi. Ma un solo indizio non fa una prova. Ma bisogna addizionare le lamentele non troppo velate di Michael Bartholemy che all’inizio dell’anno aveva fatto emergere un certo malumore nei confronti di HRC, dicendosi aperto al dialogo con tutti i team factory.

Nel giorno della presentazione a Madrid del team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS il manager Michael Bartholemy ha ribadito di essere pronto a guardare altrove. Il contratto con la Casa di Minato, della durata di una anno, scadrà al termine del 2018. Le indiscrezioni parlano di un ingresso in Suzuki, da tempo interessata ad avere un team satellite, ma anche l’opzione Yamaha non è da scartare (in attesa che subentri il team VR46…).

Quest’anno ci saranno delle notizie importanti”, ha preannunciato Bartholemy. “I tempi però non sono ancora maturi e con Honda qualche cosa è cambiato dall’anno scorso. Ma non abbiamo ancora deciso, vogliamo avere tutto sul tavolo per marzo e chiudere un accordo tra aprile e maggio”. Due le opzioni al vaglio: una partnership a lungo termine con Suzuki o una “part-time” con Yamaha. “Suzuki è uno dei costruttori con i quali stiamo parlando. Dico che quando Honda ci ha offerto solo un anno di contratto nel 2017 sono rimasto un po’ deluso e ci ha spiazzato. Per noi nulla è cambiato, magari per loro però si. Puntiamo ad avere una partnership duratura, di tre anni. Vedremo chi potrà convincerci di più”.

Luigi Ciamburro

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori