CONDIVIDI
Marc Marquez
Getty Images

MotoGP, Marc Marquez: “Valentino Rossi è il mio pilota preferito”.

Il leader del Mondiale Marc Márquez ha parlato del suo enorme successo, del suo stile di guida e di Jorge Lorenzo come suo nuovo compagno di squadra nel 2019. All’età di 25 anni ha conquistato tutto, o quasi. ha vinto in tutte e tre le classi per un totale di sei titoli, il settimo sembra solo questione di settimane.

Mancano solo sei gare e il distacco di 67 punti da Andrea Dovizioso gli consente di poter gestire tranquillamente il vantaggio senza dover osare troppo e con la possibilità di aggiudicarsi il Mondiale con un certo anticipo. In un’intervista con Bennett’s Bike Social confessa di non pensare mai ai suoi record: “Non voglio rendermene conto. Tutti dicono “È incredibile quello che fai.” Faccio quello che mi piace. Mi piace correre e vincere. Non voglio pensare ai record. La gente dice “Hai battuto il record”. Ma alla fine, il mio obiettivo è divertirmi in moto e godermela sul podio”.

Quando si tratta del suo stile di guida, l’equilibrio è importante per Márquez. “A volte puoi divertirti, ma a volte soffri. In Austria, mi è piaciuta molto la gara, anche se sono arrivato secondo. È stato divertente perché ho sentito il limite”. Ma l’equilibrio conta anche nei salvataggi spettacolari con cui si è reso celebre. “Certo che non è fortuna, perché è successo molto spesso. Ma se mi chiedi come faccio, allora nemmeno io lo so… Se perdo l’anteriore la reazione è tirare fuori le ginocchia e i gomiti”.

Il rapporto con Lorenzo e Valentino

Nel 2019 Marc Márquez e Jorge Lorenzo saranno compagni di squadra e si preannuncia come una della sfide più emozionanti degli ultimi anni. “Sono interessato a come lavorerà con la Honda perché ha uno stile di guida diverso. Al momento, nessun pilota Honda guida così. Sarà bello da vedere e capire. L’ho già detto ad altri giornalisti: preferisco che un pilota possa battermi nella lotta per il titolo con le stesse armi. Quindi non ci sono scuse – ha sottolineato El Cabroncito -. Se può farlo, puoi farlo. Tutto è aperto nel nostro team. Ti ricordi di Lorenzo e Rossi come compagni di squadra? Un muro è stato posizionato tra le loro aree nella scatola. Ma i dati vengono trasmessi via cavo o wireless, quindi il muro è solo mentalmente potente”.

Alla domanda sul suo pilota preferito, Marc Márquez ha dato una risposta inaspettata: “Il mio pilota preferito. Hm … Un buon riferimento è Valentino. Ciò che fa è impressionante”. Una risposta di facciata o lo pensa per davvero?

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori