CONDIVIDI
Marc Marquez
Marc Marquez (©getty images)

 

Lo scorso giovedì Marc Marquez è stato ospite di El Hormiguero (in italiano “formicaio”), il programma tv trasmesso dall’emittente spagnola Antena 3. E ha approfittato dell’occasione per chiudere definitivamente la questione Valentino Rossi.

Il pilota della Honda, che ha concluso il Campionato 2015 in terza posizione, alle spalle del connazionale Jorge Lorenzo e del Dottore, già alcuni giorni fa aveva lanciato un segnale distensivo nei confronti di quest’ultimo, commentando favorevolmente la decisione di ritirare il ricorso presentato al TAS dopo il GP della Malesia. Interpellato da Pablo Motos, Marquez ha ribadito la sua posizione, affermando che “dovremmo tutti cercare di andare avanti, perché tutto ciò non fa bene per il motociclismo”.

 

Caso chiuso?

Il presentatore ha innanzitutto chiesto a Marc Marquez come mai la sua performance nel corso della stagione 2015 sia stata meno brillante della precedente. “E’ stato un po’ per un insieme di cause – ha risposto il pilota della Honda – . All’inizio non mi sono trovato bene con la moto, e mi sono lasciato prendere dalla fretta. I miei 22 anni, l’impazienza… Ho commesso alcuni errori che mai avevo fatto in passato. Spero che mi servano da lezione per il futuro”.

Poi il discorso si è spostato, suo malgrado, sul famoso “calcio” rifilatogli dal rivale della Yamaha Valentino Rossi in quel di Sepang lo scorso ottobre. “Non voglio polemizzare – ha premesso Marquez – . Ho visto che mi ha dato una bella botta col piede, ma non voglio entrare nei dettagli. Mi piacerebbe vedere quell’immagine e discuterne in modo neutrale. Ma preferisco voltare pagina”.

Il Fenomeno di Cervera assicura che ancora non riesce a spiegarsi la reazione di Valentino nella conferenza stampa che ha preceduto la gara in Malesia. “In Argentina ci eravamo punzecchiati, ma quando siamo arrivati in Malesia la situazione è degenerata… Da lì è nata tutta la tensione del gran premio. La domenica, come vuole la legge di Murphy, ci siamo incontrati in pista ed è accaduto quel che tutti sappiamo”.

Cos’ha pensato quando si è visto buttato a terra? “Per prima cosa sono rimasto sorpreso; volevo subito proseguire la gara per guadagnare punti e assicurarmi il terzo posto in Campionato. Visto che non è stato possibile, sono tornato al box, dove tutto il mio team si era surriscaldato. Ho deciso di allontanarmi da solo per riflettere su quello che era successo”.

Poi Marquez ha confessato che “non ho mai più parlato con Valentino, credo che non sia ancora il momento adatto e che convenga lasciar passare l’inverno. Spero che la cosa si possa risolvere… chissà”. Già, chissà…

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori