CONDIVIDI
Marc Marquez
Getty Images

MotoGP, Marc Marquez mai contento: “Vorrei staccare come la Ducati”.

Marc Marquez stavolta beffa Andrea Dovizioso all’ultima curva, conquista la settima vittoria stagionale e si porta a 77 punti di vantaggio in classifica sul diretto inseguitore. A quattro gare dalla fine del campionato di MotoGP non resta che attendere la certezza matematica per mettere le mani sul settimo titolo in carriera, il quinto nella massima serie. In Giappone fra due settimane potrebbe fare un bel regalo iridato alla sua Honda, al traguardo finale mancano appena tre punti.

Ha pennellato le curve del Buriram con una maestria unica, ha messo in scena un valzer di incroci pericolosi con il Dovi, atteso il momento opportuno per assestare il tocco magico finale alla curva 12, con un sorpasso all’interno da vedere e rivedere altre cento volte al replay. “All’ultimo giro la confidenza non era molto grande, ho perso sempre con le Ducati all’ultimo giro… Dovi è molto intelligente”, ha ricordato il Cabroncito ai microfoni di Sky Sport MotoGP. Una prestazione impeccabile, ma continua a lavorare per migliorarsi e perfezionare la moto. “Vorrei staccare come la Ducati, ma devo staccare un po’ più tardi perchè in accelerazione qualcosa su questa perdevamo in curva 1 e dobbiamo capire bene. E’ una moto critica davanti e dobbiamo lavorare su questo aspetto”. Il segreto del successo? “Mi concentro sul pneumatico posteriore e lì il punto più importante del week-end. La moto può andare molto bene, ma se non hai la gomma giusta per te e per il tuo stile di guida non puoi fare niente. Mi concentro sul posteriore e sull’elettronica e l’accelerazione, dove stiamo facendo un po’ più di fatica, ma ci arriviamo piano piano”.

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News