CONDIVIDI
Marc Marquez nel test di Misano
Marc Marquez nel test di Misano (getty images)

Marc Marquez chiude la due giorni di test privati sul circuito Honda con il miglior crono, mezzo secondo più veloce di Andrea Dovizioso, ritenendosi abbastanza soddisfatto del lavoro compiuto dalla Honda in vista del 2016.

Il pilota spagnolo ha provato la moto del 2016 e stamane tornerà in pista per un test riservato alle gomme Michelin, il fornitore unico che dalla prossima stagione sostituirà il marchio Bridgestone. Dopo di che anche per la furia di Cervera sarà tempo di vacanze, in attesa di tornare in pista il prossimo 9 agosto a Indianapolis.

Al termine della seconda giornata di test a Misano Adriatico, dove le temperature dell’asfalto hanno toccato i 61°C nel pomeriggio, Marc Marquez ha firmato un altro record di pista in 1’32″00 e garantisce: “Fosse stato più fresco avrei potuto girare sull’1’31”, confermando le buone sensazioni con il vecchio telaio che ha dato molti grattacapi ad inizio stagione. Al pomeriggio il rider HRC ha riportato anche una caduta senza conseguenze, probabilmente dovuta all’asfalto bollente.

“Il nuovo telaio era un’opzione per quest’anno, ma soprattutto per la prossima, qui volevamo capire come si comportasse, ma abbiamo visto che la direzione non è quella giusta, anche se ci sono cose positive – ha spiegato il campione in carica della classe regina a ‘La Gazzetta dello Sport -. Però credo che siamo riusciti a dare buone informazioni alla Honda per riuscire a trovare la strada giusta per il futuro. In ogni caso lo riproveremo domani (oggi; n.d.r. ) con le gomme Michelin, per capire se magari lavora meglio”.

Dopo il test di oggi sarà la volta di partire per le tanto meritate vacanza, senza però dimenticare che fra tre settimane si ritorna in pista e Marc Marquez ha intenzione di provare a vincere ogni gara e tentare una ‘remuntada’ difficile se non impossibile: “Abbiamo provato geometrie, lavorato sul bilanciamento, la posizione in sella, lo spostamento di pesi e abbiamo fatto buoni passi in avanti. Ora ci vuole un po’ di riposo, poi andremo a Indy per provare a vincere”.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori