CONDIVIDI
Livio Suppo
Livio Suppo (getty images)

Nell’ultima gara sul circuito di Assen Marc Marquez ha dimostrato di essere tornato altamente competitivo in sella alla sua Honda RC213V, grazie all’adozione del vecchio telaio che sembra aver magicamente fatto svanire ogni problema.

La Honda Racing Corporation ammette l’errore compiuto durante i test invernali in Malesia, sebbene non si comprenda perfettamente perchè si sia insistito sul nuovo telaio per quasi mezzo campionato.

Il team principal Livio Suppo, in un’intervista a ‘Motosprint’, parla del campione spagnolo e dell’errore commesso con il nuovo telaio: “È nato a Sepang, in inverno. Non ci siamo accorti del problema: il telaio 2015, nella versione scelta da Marc, era molto “estremo”. Andava bene sul giro “secco” ma sulla distanza di gara era più difficile da gestire – ha spiegato Suppo -. Avremmo dovuto ragionare con maggiore calma su questo aspetto: quel telaio andava molto bene a Sepang, non era altrettanto efficace su altre piste. Questo è stato il problema”.

Livio Suppo respinge le accuse di chi giudica Marc Marquez troppo aggressivo e analizza la genesi di tale pessima fama: “La sua fama è legata, credo, alla sua guida che è molto aggressiva. I piloti aggressivi ci sono sempre stati, era così anche Simoncelli. Sono dei lottatori. Anche Valentino ne ha fatte tante…”.