CONDIVIDI
Franco Morbidelli
Getty Images

MotoGP, Lin Jarvis: “Franco Morbidelli lavorerà in sinergia con Valentino Rossi”.

Il nuovo team SIC Yamaha di MotoGP correrà una moto “A-spec” a disposizione di Franco Morbidelli nella prossima stagione e rappresenta una situazione nuova in casa Yamaha, dato che si avrà una terza M1 quasi ufficiale. Il mese scorso a Silverstone è stato rivelato che la squadra SIC di Petronas, che sostituirà il team di Angel Nieto sulla griglia della classe regina nel 2019, riceverà una moto simile alle specifiche di Valentino Rossi e Maverick Vinales. Il suo compagno di squadra e laureando in Moto2 Fabio Quartararo disporrà di una moto B-spec della stagione 2018.

Lin Jarvis crede che il nuovo approccio aiuterà la Yamaha, che non vince una gara in MotoGP da oltre un anno, nella sua battaglia con Honda e Ducati. “Penso che sia legato principalmente al desiderio di SIC”, ha detto Jarvis a Silverstone quando gli è stato chiesto da Autosport l’approccio alla bici “A-spec”. “Vogliono correre in prima fila il più presto possibile, vogliono ottenere risultati, è un investimento significativo da parte di SIC, del governo malese e di Petronas. Sono principalmente guidati da loro, supportati da noi, perché se hanno il desiderio di farlo, allora abbiamo tre, diciamo, moto di alto livello sulla griglia che ci aiuteranno in termini di dati per provare nuove cose. Penso che Franky [Morbidelli], essendo un pilota della [VR46] Academy, allenandosi e vivendo vicino a Valentino [Rossi], ci siano alcune sinergie che sicuramente lo aiuteranno a discutere insieme a Valentino. Per me è una vittoria per tutti”.

SIC sarà in grado di attingere dall’esperienza dell’ex team manager di Jorge Lorenzo Wilco Zeelenberg nel suo nuovo ruolo di team manager del progetto, così come dell’attuale capo squadra di Maverick Vinales, Ramon Forcada, che nel 2019 guiderà Morbidelli. Ma Jarvis ha sottolineato che “ci vorrà del tempo” perché il nuovo outfit si metta in moto in MotoGP. “Entro 24 ore dall’ultima gara, questa squadra, che non esiste oggi, deve esistere e dirigere due ragazzi che non hanno mai guidato una Yamaha, da zero. Francamente, è una grande domanda”.

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News.